/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 18 febbraio 2019, 09:17

Coldiretti: "Consentire il pascolo per velocizzare ripristino di aree boschive incendiate"

Si richiede l’apertura di un tavolo di confronto con la Regione Piemonte

Coldiretti: "Consentire il pascolo per velocizzare ripristino di aree boschive incendiate"

Nelle aree arborate e colpite da incendi serve una deroga per consentire il pascolo: l’obiettivo è velocizzare il ripristino dell’aree interessate dai roghi. Coldiretti Piemonte ha chiesto  alla Regione Piemonte un tavolo per discutere la proposta.

Fabrizio Galliati, presidente Coldiretti Torino, informa: «Coldiretti Piemonte,  rivolgendosi all’assessore regionale del Piemonte all’Ambiente, programmazione territoriale e paesaggistica, Alberto Valmaggia, ha fatto presente come gli incendi boschivi che hanno interessato importanti aree del Piemonte nell’autunno 2017, stante l’intensità dell’evento, hanno generato ingenti danni in riferimento ai quali un’adeguata e equilibrata fase di ripristino riveste una significativa e strategica importanza. Questo, soprattutto, nelle aree in cui un’eventuale mancata gestione del territorio, potrebbe comportare un’involuzione dell’habitat e il conseguente mancato raggiungimento dell’obiettivo di conservazione individuato nell’ambito delle direttive comunitarie. In genere servono almeno 15 anni per ricostruire il bosco andato a fuoco con danni all’ambiente, all’economia, al lavoro e al turismo. Abbiamo chiesto alla Regione Piemonte l’apertura di un tavolo di confronto,  facendo riferimento «alla comunicazione ricevuta dagli amministratori del Comune di Mompantero e alla nota del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, inerente l’attività di “pascolo post incendi nei pascoli arborati dei Siti Natura 2000 ricadenti in aree definibili zone boscate”, con la quale si fa presente la possibilità per la Regione Piemonte di rilasciare un’eventuale deroga al divieto posto dall’articolo 10 della Legge 353 del 2000, la Legge-quadro in materia di incendi boschivi».

«La richiesta di deroga – precisa Michele Mellano, direttore di Coldiretti Torino – connessa con la predisposizione di un Piano straordinario regionale di ripristino, fa riferimento alla possibilità di utilizzare come pascolo i siti Natura 2000.  I Comuni interessati potrebbero ricorrere a questa opportunità a partire dall’imminente stagione pascoliva 2019. La possibilità di pascolare i fondi arborati colpiti da incendi boschivi, è importante per la sostenibilità dell’attività aziendale delle imprese agricole del territorio di Monpantero».

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium