/ Politica

Politica | 21 febbraio 2019, 17:40

Tav, Toninelli: "Entro due settimane troveremo una soluzione"

Intanto il presidente dell'Unione Industriale di Torino, Gallina, incontra il sindaco di Lione: "Sostengo con forza l’urgenza del completamento dell’opera"

Tav, Toninelli: "Entro due settimane troveremo una soluzione"

"Tra massimo due settimane comunicheremo la soluzione alla questione Tav. La troveremo con gli alleati di governo". L'annuncio è del ministro Danilo Toninelli, che ha toccato l'argomento della Torino-Lione mentre usciva dal Senato. "Sarebbe anche ora però - ha aggiunto - di smetterla di parlare di Tav. I cittadini vogliono sentir parlare di tanti altri progetti".

Proprio oggi, però, di Tav ha parlato anche il Presidente dell'Unione Industriale di Torino, Dario Gallina, che a Milano ha incontrato il sindaco di Lione, Gerard Collomb. "Ho partecipato per sostenere con forza l’urgenza del completamento dell’opera", ha detto Gallina. "Il temporeggiamento di questi giorni non fa che indebolire la credibilità del nostro Paese, soprattutto in ragione del fatto che sono stati avviati i lavori e siglati degli accordi internazionali. Accordi che sarà costosissimo e difficilissimo rinegoziare. Mi ha fatto molto piacere sentire come anche il Sindaco Collomb abbia evidenziato che questa infrastruttura è essenziale per entrambi i nostri Paesi, sottolineando come Lione abbia tratto ampio beneficio dal collegamento ad alta velocità con Parigi. Io ritengo che lo stesso potrà accadere per l’Italia e per Torino, nei confronti dell’Europa".

E sulla mozione si è pronunciata anche la Cisl, con il segretario generale per Torino e il Canavese, Domenico Lo Bianco: "La presentazione odierna della mozione M5S-Lega in Parlamento, a firma degli onorevoli D’Uva e Molinari, che impegna il governo gialloverde a ridiscutere integralmente il progetto della Torino-Lione è una scelta  miope e grave perché, oltre a rinviare ancora una volta ogni decisione per opportunità e convenienza politica, mortifica le aspettative di imprese e i lavoratori, compromettendo seriamente lo sviluppo, l’occupazione e il futuro del territorio. Nei prossimi giorni valuteremo le eventuali iniziative da intraprendere a sostegno della crescita e sviluppo”.

 

redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium