/ Politica

Politica | 07 maggio 2019, 15:38

Salone del Libro, Salvini: "Non andrò a Torino, io sono antifascista"

Il leader della Lega commenta così la presenza alle kermesse di AltaForte, casa editrice del suo libro-intervista vicina a CasaPound

Salone del Libro, Salvini: "Non andrò a Torino, io sono antifascista"

Matteo Salvini non ha in programma una visita a Torino durante i giorni del Salone del Libro. A dirlo è lo stesso leader della Lega, che così ha replicato a chi gli ha chiesto un commento sui forfait di scrittori ed intellettuali alla kermesse del Lingotto per protestare contro la presenza di AltaForte, casa editrice del libro-intervista di Salvini vicina a CasaPound.

"Ritengo che la cultura - ha commentato il vicepremier - sia sempre cultura da qualunque parte venga. Se ci sono idee diverse, è anche bello il confronto ma non organizzo io, non allestisco io, fatemi fare il ministro dell'Interno non della Cultura".

Francesco Polacchi, editore di AltaForte, ha dichiarato di essere fascista ma "poi ha smentito alla sera - ha precisato Salvini - Chiedetelo a lui, io non sono fascista, sono antifascista, anticomunista, antirazzista, antinazista, tutto l'anti possibile".

Cinzia Gatti

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium