/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 16 maggio 2019, 17:03

Gruppo Giovani imprenditori Torino: il nuovo presidente è Alberto Lazzaro

Classe 1982, raccoglie il testimone da Alberto Barberis. Sarà lui a portare avanti i valori contenuti nel libro "Robusta Taurinorum", presentato oggi e dedicato al futuro della città

Gruppo Giovani imprenditori Torino: il nuovo presidente è Alberto Lazzaro

Cambio della guardia alla guida del Gruppo Giovani imprenditori di Torino. Alberto Barberis termina il suo mandato e viene sostituito da Alberto Lazzaro, classe 1982, già vicepresidente nel corso dell'ultimo triennio. Sarà lui a dover portare avanti i concetti contenuti in "Robusta Taurinorum", il volume con cui il Gruppo vuole esporre alla collettività le speranze e le aspirazioni del territorio in cui le giovani imprese lavorano. Il passaggio di consegne è avvenuto nella cornice dell'assemblea ospitata oggi al Palavela e ribattezzata "Futurabile".

Una sorta di eredità, ma non una novità assoluta. Piuttosto un tributo. Dal maggio del 1969 a oggi, infatti, un filo sottile collega gli ultimi 50 anni di attività per i giovani imprenditori di Torino. All'epoca, con le firme autorevoli di Enrico Salza, Renato Altissimo e Renzo Vallarino Gancia tra gli altri, fu scritto un libro che voleva contribuire alla visione del futuro del Paese. Si intitolava "Una politica per l'industria" e oggi il testimone viene raccolto appunto da "Robusta Taurinorum", voluto dal presidente uscente Alberto Barberis e dal suo direttivo. "È utile che chi si affaccia al mondo dell'associazionismo capisca quale è il valore del gruppo e la sua visione per il futuro", spiega. "Noi ci sentiamo la classe dirigente di oggi, ma non lo siamo. E questo, in buona parte, è problema nostro e serve autocritica: se i giovani non sono mai riusciti a incidere più di tanto è stato soprattutto per carenze nostre".

"Sono onoratissimo di ricoprire la carica di presidente - sono le prime parole di Lazzaro -. Fin dal mio ingresso tra i Giovani di Confindustria ho preso molto seriamente l'impegno, per il bene di tutti coloro che pensano di avere la folle scintilla dell'imprenditore. È stata la mia missione degli ultimi tre anni e lo sarà anche in futuro".
"La parola chiave - prosegue il neo presidente, il cui mandato scadrà nel 2021 - è la formazione imprenditoriale, che si declina su tre ambiti: quella personale per gli imprenditori, ma anche quella per i giovanissimi e per le scuola, infine la formazione legata tutto il network che abbiamo creato con i partner in questi anni".

Non manca poi la voglia di dare il proprio contributo, a Torino e per Torino. Offriamo tutta la nostra collaborazione per tutti i tavoli possibili - ribadisce Lazzaro - e chiediamo che ci sia condivisione di visione. Non sono soltanto parole e il libro lo dimostra, nero su bianco".

Sono 22 le parole chiave scelte per scandire il libro (22 come i presidenti del Gruppo Giovani dalla fondazione a oggi). Dal Pil all'Europa, passando per il capitale umano, gli investimenti, ma anche le prospettive più attuali come le start up, i robot, il welfare e le migrazioni. Tra queste pagine, garantiscono gli autori, c'è la passione civica che nel 1969 viveva l'atmosfera della Contestazione e che oggi si trova ad affrontare le difficoltà economiche generali, ma anche di Torino stessa. "Che non è in una crisi conclamata come Detroit - garantisce Giuseppe Russo, uno degli autori del libro -, ma non è nemmeno saldamente sulla via della ripresa, anche se dimostra di averne le energie e le caratteristiche".

"C'è sempre da imparare se ci si confronta - commenta Salza - e proprio confrontandomi con voi, nonostante la mia tenera età, mi avete dato ulteriore fiducia di andare avanti. E tra essere pessimisti ed ottimisti, le tasse le dobbiamo pagare lo stesso, se siamo buoni cittadini. E quindi tanto vale essere ottimisti". "Nel 1969 c'era un'atmosfera di grande entusiasmo, ci abbiamo creduto, abbiamo avuto figure che ci hanno ispirato, ma abbiamo avuto anche fortuna".

Massimiliano Sciullo

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium