/ Attualità

Attualità | 20 maggio 2019, 20:05

Gioco d'azzardo, la provocazione di Astro: "Da oggi in Piemonte via libera al gioco illegale"

Lo dice Massimiliano Pucci, presidente dell’associazione di gestori di Slot, commentando la definitiva entrata in vigore degli effetti della norma regionale che limita la presenza di apparecchi in tutto il Piemonte

Gioco d'azzardo, la provocazione di Astro: "Da oggi in Piemonte via libera al gioco illegale"

"Da oggi il Piemonte volta pagina, espellendo gli operatori autorizzati e aprendo la strada all’illegalità. Abbiamo tentato per mesi - senza successo - di spiegare alla politica gli effetti deleteri della legge regionale. D’ora in poi, tutti potranno toccare con mano quello che sta già succedendo. La raccolta complessiva dei giochi non è affatto calata, come emerge dai dati che abbiamo depositato in Consiglio Regionale, mentre aziende sono destinate a chiudere e lavoratori perderanno la propria occupazione. Un quadro devastante, non giustificato nemmeno da un calo delle persone affette da ludopatia in cura nelle strutture sanitarie del Piemonte. Abbiamo chiesto continuamente dati aggiornati su un’eventuale riduzione del numero di "malati", non ottenendo risposta. Il governo regionale, al contrario, ci ha risposto che per valutare gli effetti della norma occorrerà attendere a lungo: in attesa di qualche dato certo, le aziende e gli esercizi commerciali chiuderanno". È quanto dichiara Massimiliano Pucci, presidente dell’associazione di gestori Slot Astro, commentando la definitiva entrata in vigore degli effetti della norma regionale che limita la presenza di apparecchi in tutto il territorio del Piemonte.

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium