/ Politica

Politica | 21 maggio 2019, 06:44

Collegno al voto, Marco Maiorana si racconta: “Città in fermento, ho esperienza da mettere a disposizione”

Marco Maiorana, candidato dei Moderati per la lista di Francesco Casciano, delinea la sua idea di Collegno: “Territorio in via di sviluppo, ma si può fare di più”

Collegno al voto, Marco Maiorana si racconta: “Città in fermento, ho esperienza da mettere a disposizione”

Uno sguardo orgoglioso al passato e l’ottimismo di un futuro roseo, per una città in piena via di sviluppo: Marco Maiorana, candidato dei Moderati nella coalizione di Francesco Casciano, è una delle persone che il prossimo 26 maggio sosterrà la causa del sindaco uscente, ricandidato alla poltrona di primo cittadino di Collegno.



Ed è proprio dalla visione di Collegno che Maiorana parte nel proporre ai cittadini la sua idea politica. Un’idea che nasce dalla consapevolezza di vivere in un territorio che negli ultimi anni ha subito una profonda trasformazione, un processo di cambiamento destinato ad accelerarsi ulteriormente quando la metropolitana arriverà sino a Collegno. “Vedo un territorio in pieno fermento - spiega Maiorana - A livello di servizi socio sanitari, molti cittadini scelgono di venire a Collegno che è diventata una città di riferimento in tutta la zona”.

Il fiore all’occhiello è la forte vocazione universitaria di Collegno: la Certosa ospita infatti un campus che con maggior programmazione e cooperazione con l’Università di Torino può diventare un polo di rilievo regionale e nazionale, non solo locale. E’ questa la visione di Maiorana: “Collegno deve diventare un polo d’eccellenza a livello di studi e cultura. Vedere i ragazzi passeggiare nel chiostro è bellissimo già adesso, ma mi immagino che i tanti spazi da recuperare possano essere destinati a loro”.

Su quegli spazi, la città può fare di più: “Un pezzo di storia di Collegno sta decadendo. Recuperiamoli, rivalutiamoli e preserviamo la memoria storica della città” spiega Maiorana. Lo sviluppo di Collegno, secondo il candidato dei Moderati, non può poi fare a meno della spinta turistica: “Abbiamo bisogno di valorizzare il nostro centro storico e le bellezze come il Castello Provana”. Turismo, università e servizi. Tutti gli aspetti toccati da Maiorana nella sua proposta politica hanno un comune denominatore: la comunità. Quella comunità che deve ispirarsi a un modello virtuoso, come il villaggio Leumann, che a distanza di oltre un secolo rimane un esempio per la comunità collegnese. 

“Mi candido perché questo territorio è stato amministrato bene, ma può dare ancora moltissimo - confida Maiorana - Ho tanta esperienza da poter mettere a disposizione degli altri”. Un’esperienza di imprenditore, da 35 anni abituato a stare in mezzo alla gente, e ora al servizio dei Moderati: “Sono l’unica forza politica che dopo 16 anni ha un simbolo conosciuto in tutta la Regione e su tutti i territori comunali dà il suo apporto in maniera costruttiva”.

CPE

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium