/ Attualità

Attualità | 29 maggio 2019, 09:20

Tutti a scuola a piedi per le vie di San Salvario: "Raccogliamo bambini a ogni fermata"

E' il progetto Pedibus San Salvario, che vede capofila l'associazione di genitori "Manzoni People", in partenza il prossimo settembre lungo via Saluzzo, via Ormea e via Morgari

Tutti a scuola a piedi per le vie di San Salvario: "Raccogliamo bambini a ogni fermata"

Raggiungere la scuola a piedi, bambini affiancati da adulti, “raccogliendo” per strada gruppi di piccoli studenti a ogni tappa. È questo l’obiettivo del progetto Pedibus San Salvario, accolto dal bando regionale del 2017 per il potenziamento dei servizi di mobilità sostenibile tra gli istituti del Piemonte.

A partire da settembre, saranno diverse le associazioni e gli enti del quartiere coinvolti nell’iniziativa, a cominciare da Manzoni People, il gruppo di genitori “attivisti” dell’Istituto comprensivo “Manzoni-Rayneri” di corso Marconi, che verranno aiutati da Oratorio San Luigi, Associazioni "Nadi" e "Solco", Agenzia per lo sviluppo locale di San Salvario, Associazione Baretti, Scuola Popolare di Musica ed "Eliogabalo".

Si tratta dell'organizzazione di gruppi di accompagnamento per bambini lungo tre percorsi pedonali precisi, con tanto di paline a ogni fermata, tutti convergenti nella sede della scuola “Manzoni”. Il primo parte dall’oratorio di via Ormea, il secondo da corso Vittorio Emanuele II angolo via Saluzzo, il terzo dalla Casa del Quartiere di via Morgari. “Per ora sono 2 km in tutto – spiega Laura Sciolla di Manzoni People –, ma vogliamo capire come modificarli ed eventualmente incrementarli, soprattutto in base alle reale esigenze delle famiglie”.

A San Salvario esistono già percorsi del genere, utilizzati dai gruppi del doposcuola, dell'oratorio o dagli allievi della Scuola Popolare di Musica, ma il nuovo progetto punta a valorizzare e meglio strutturare queste “linee”. Si pensa, infatti, di avviare parallelamente anche un piano formativo per sensibilizzare studenti e famiglie, nell'ottica di ampliare l'utilizzo dei Pedibus lungo traiettorie sicure e riconoscibili.

Il numero complessivo di utenti coinvolti oscilla tra i 45 e 50, di cui circa 30 provenienti dalla scuola primaria e i restanti dalla secondaria di primo grado.
Qualche anno fai genitori si sono organizzati in modo spontaneo – spiega Laura –, accompagnando a turno i bambini all’entrata e all’uscita di scuola. Col tempo i partecipanti sono aumentati sempre di più, anche attraverso il passaparola, a testimonianza di un forte bisogno di autonomia e rispetto per l’ambiente, valorizzato da esperienze collettive”.

Il progetto sarà presentato ufficialmente il 1° giugno in occasione della festa di fine anno al “Manzoni”, dalle ore 11.

Manuela Marascio

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium