/ Politica

Politica | 16 luglio 2019, 07:00

I No Ztl contro Appendino: “Referendum e manifestazione unitaria ad ottobre”

I comitati aderenti proseguono la propria battaglia all'amministrazione dichiarando unione di intenti, mentre l'assessore regionale Fabrizio Ricca annuncia provvedimenti immediati

I No Ztl contro Appendino: “Referendum e manifestazione unitaria ad ottobre”

I No Ztl vanno avanti per la propria strada, decisi più che mai ad approfittare della crisi che ha investito la maggioranza del Movimento 5 Stelle in Comune negli ultimi giorni. I comitati aderenti, durante una partecipata assemblea pubblica andata in scena ieri in Circoscrizione 7, hanno espresso la volontà di proseguire con la raccolta firme per il referendum abrogativo, annunciando contemporaneamente una grande manifestazione unitaria programmata per i primi di ottobre.

Le intenzioni, chiare e decise, sono state ribadite da Alberto De Reviziis: “Il problema - ha dichiarato – è la Giunta di Chiara Appendino, che sta cercando con ogni mezzo di bloccare le auto in città: dobbiamo organizzarci e restare uniti con una grande manifestazione per dimostrare, anche a livello nazionale, quanto Torino stia soffrendo e quanto sia sconvolta e brutalizzata da questa amministrazione. A questo proposito, il referendum è un atto molto importante per lanciare un'opposizione forte”.

L'assessore regionale alla sicurezza e consigliere comunale leghista Fabrizio Ricca ha poi annunciato provvedimenti immediati per delegittimare l'eventuale delibera: “Entro fine luglio – ha commentato– proveremo a togliere le sue basi principali intervenendo sul Piano per la Qualità dell'Aria della Giunta Chiamparino. Infine, è fondamentale che anche le associazioni di categoria come Ascom e Confesercenti abbiano capito che questa non è una battaglia politica ma dei torinesi”.

 

Marco Berton

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium