/ Politica

Politica | 23 luglio 2019, 13:35

A Torino nuovi lampioni e semafori a led: risparmiati 2 milioni di euro l'anno

Unia: "A settembre avvieremo un confronto con le Circoscrizioni e i cittadini per chiedere se sono necessari interventi particolari, facendo quindi un percorso sul territorio per decidere dove spostare le risorse”

A Torino nuovi lampioni e semafori a led: risparmiati 2 milioni di euro l'anno

Il Comune di Torino risparmierà due milioni di euro all’anno sulla bolletta della luce, grazie alla sostituzione di migliaia di luci pubbliche con apparecchi a led di ultima generazione. Un intervento dal costo di 14 milioni di euro, che prevederà anche il rinnovo dei semafori.

Le cose importanti – ha commentato l’assessore comunale all’Ambiente Alberto Unia del progetto “Led per Torino” sono tre: la prima è di ridurre i consumi energetici del 70% con un risparmio annuale di circa due milioni di euro”.  “L’illuminazione -ha proseguito - oltre ad essere utile per il traffico stradale consente anche il controllo del territorio: a settembre avvieremo poi un confronto con le Circoscrizioni e i cittadini per chiedere se sono necessari interventi particolari, facendo quindi un percorso sul territorio per decidere dove spostare le risorse”.

"Il tema della luce  - ha aggiunto la sindaca Chiara Appendino- è importante perché incide sulla vivibilità degli spazi”.

Il progetto “Led per Torino” inizierà in autunno e si concluderà nella primavera 2020 per l’illuminazione pubblica e nell’autunno 2022 per i semafori. Gli impianti semaforici saranno predisposti per i nuovi sensori di rilevamento traffico a vantaggio della sicurezza stradale, monitoraggio ambientale, funzione prioritarie per mezzi pubblici e di emergenza.

Cinzia Gatti

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium