/ Politica

Politica | 08 novembre 2019, 18:07

L’ex consigliere regionale Rostagno lascia il Pd di Pinerolo: «Vado a fare il nonno»

Tramonta l’ipotesi di un passaggio a ItaliaViva di Renzi per uno dei nomi che veniva indicato come possibile leader del centrosinistra alle elezioni comunali del 2021

L’ex consigliere regionale Rostagno lascia il Pd di Pinerolo: «Vado a fare il nonno»

«Vado a fare il nonno». Così l’ex consigliere regionale Pd Elvio Rostagno annuncia l’addio al partito, ma dichiara anche di non voler aderire alla nuova forza renziana ItaliaViva. Il suo era uno dei nomi del Circolo pinerolese che era dato in bilico per il passaggio con Matteo Renzi.

La scelta, invece, è stata un’altra: «È sempre doloroso, faticoso, lasciare un gruppo, una comunità. Le condivisioni, se non sono superficiali, ci lasciano sempre degli affetti e soprattutto il rispetto per le diverse opinioni. Nel mio caso, anche la gratitudine per chi mi ha dato fiducia – scrive sul suo profilo Facebook –. Non ho ambizioni, anzi, il mettermi…..di lato mi consente di riprendermi pezzi di vita che in questi anni ho trascurato».

Una comunicazione che arriva proprio un paio di ore prima la presentazione di ItaliaViva che si terrà alle 18,30 a Casa Bonadè Bottino a Pinerolo. Un tempismo che non pare casuale.

Rostagno spiega perché ha deciso di lasciare il Pd, in questi termini: «È un partito che è nato con l’obiettivo di dimenticare la stagione delle correnti, che però, ha lasciato spazio alle componenti personali. Succede, credo, in tutte le comunità politiche, non solo nel Pd. Un partito con molte belle individualità, ma dove vincono gli individualismi e le ambizioni». Mentre su ItaliaViva conserva delle perplessità: «Mi affascina l’entusiasmo iniziale, la voglia di progettare, di elaborare progetti. Ma non è chiaro quanto sia indipendente dalle scelte del leader, che peraltro stimo, quanto sia in grado di recepire gli stimoli della base».

Il nome di Rostagno era uno di quelli che circolavano come potenziale candidato sindaco del centrosinistra alle prossime Comunali di Pinerolo, nel 2021. E il suo passo di lato, alcuni lo leggeranno come una scelta di lasciarsi libere le mani e non prendere una posizione tra Pd e ItaliaViva, per poter diventare il perno di una futura coalizione. Ma lui assicura che non è così: «Dopo 23 anni di attività politico-amministrativa non penso al mio futuro, ma alla mia famiglia e alla mia professione che ho trascurato in questi anni – chiarisce –. Il messaggio deve essere chiaro, non voglio impegnarmi in momenti elettorali, ma sono comunque a disposizione per dare una mano nel campo della formazione politica e per elaborare una visione complessiva»..

Marco Bertello

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium