/ Attualità

Attualità | 12 novembre 2019, 16:17

Il mercato di Piazza Benefica lancia la nuova moda: da febbraio 2020 spunta digitale per i posteggi non occupati

Il debutto di Merc@to sarà lunedì 18 novembre in piazza Benefica, entro il 3 febbraio del prossimo anno la sperimentazione estesa a tutti i mercati della città

Il mercato di Piazza Benefica lancia la nuova moda: da febbraio 2020 spunta digitale per i posteggi non occupati

Nei mercati torinesi arriva la sperimentazione per l'assegnazione e il pagamento on line del canone di occupazione giornaliera del posteggio, tramite il portale di PagoPa. In questa fase la prova coinvolgerà solo gli "spuntisti" (operatore che si sposta da un mercato all’altro ndr) e consentirà l'abbandono dell'utilizzo dei voucher cartacei attualmente in uso. 

Il debutto di Merc@to sarà lunedì 18 novembre in piazza Benefica, ma entro il 3 febbraio 2020 la sperimentazione verrà estesa a tutti i mercati della città.  "Torino - ha commentato l'assessore al commercio Alberto Sacco - è la prima città che va ad informatizzare questa procedura. Con questo sistema la Polizia Municipale potrà verificare se l'operatore ha la licenza in regola e se ha dei debiti con il Comune".

"Grazie a Merc@to, che stabilisce un costo fisso di € 0,48 per ogni assegnazione, gli ambulanti avranno un risparmio dell'8%" conclude Sacco. Secondo i calcoli degli uffici comunali, ad esempio, un banco che occupa 10 metri quadri verserà un euro e 22 centesimi in meno al giorno. Il sistema digitale permetterà anche di scovare chi, tra i mercatari, non è in regola con il pagamento della tassa di occupazione del suolo pubblico e rifiuti. 

Negli ultimi cinque anni i mercati di Torino hanno perso più di 900 ambulanti fissi, passando dai 10.300 del 2014 ai 9.379 del 2018. Una diminuzione compensata dall’aumento degli “spuntisti”, in cinque anni cresciuti di 598 unità (7.498 nel 2014/8.096 nel 2018). 

Un aumento di numeri in questa categoria determinato anche dai "furbetti": qualora un ambulante non risulti in regola con le tasse comunali gli viene revocata o negata la concessione. Nel caso però di un operatore giornaliero l'agente di Polizia Municipale non poteva controllare in tempo reale se questo fosse in regola o meno con i tributi.

Questo almeno sino ad oggi: con Merc@TO i vigili potranno riscuotere elettronicamente i pagamenti e verificare la situazione contabile di un operatore.

Cinzia Gatti

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium