/ Politica

Politica | 13 novembre 2019, 20:11

Monopattini, M5S: "Bezzon ammetta di aver sbagliato o se ne vada". Frattura tra Appendino e la sua maggioranza

Sganga;"Il suo atteggiamento sulla sperimentazione dei monopattini è stato miope e non condivisibile, con le sue prese di posizione pubbliche ha screditato il lavoro della sindaca e della giunta"

Monopattini, M5S: "Bezzon ammetta di aver sbagliato o se ne vada". Frattura tra Appendino e la sua maggioranza

Il ritorno di Bezzon a capo dei Civich di Torino non piace ai 5 Stelle ed apre l’ennesima frattura politica tra Appendino e molti dei suoi. Dopo una giornata apertasi con l’annuncio del ritiro delle dimissioni di Emiliano Bezzon dal palco del teatro Astra in occasione della festa della Polizia Municipale, che la minoranza non a torto ha definito “ennesima puntata di una telenovela”, in serata è arrivata la nota della capogruppo di maggioranza Valentina Sganga.

E le sue parole, condivise da buona parte del gruppo e già anticipate in mattinata dai colleghi Aldo Curatella e Roberto Malanca, sono un ultimatum per il numero 1 dei vigili e per la prima cittadina. “Se Bezzon -scrive la pentastellata - non ammette di aver sbagliato, cosa di cui noi saremo contenti, non capiamo come possa instaurarsi quel clima di fiducia e collaborazione che secondo la sindaca è necessario per ripartire”. In sintesi: o chiede scusa, oppure se ne può andare. 

E gli attacchi per i due continuano. In primis per il capo dei Vigili che aveva annunciato dimissioni “irrevocabili” ed oggi è tornato sui suoi passi. “La politica – replica Sganga - non è un teatro e le decisioni vanno portate fino in fondo”.

I pentastellati hanno poi scoperto del suo rientro solo pochi minuti prima dell’annuncio dal palco del teatro Astra. Una dichiarazione che Sganga definisce “irrituale nel modo e nei tempi”.

La capogruppo torna poi a ribadire quanto detto in Sala Rossa sul caos monopattini, con multe da migliaia di euro elevate dai vigili. “Il suo atteggiamento (di Bezzon) – sottolinea - sulla sperimentazione dei monopattini è stato miope e non condivisibile, con le sue prese di posizione pubbliche ha screditato il lavoro della sindaca e della giunta e messo in dubbio una delle linee guida di questa maggioranza, cioè il sostegno alla mobilità sostenibile e alternativa all'auto privata”.

Cinzia Gatti

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium