/ Cronaca

Cronaca | 20 settembre 2018, 16:48

In un romanzo anticipò un delitto poi avvenuto, la Procura di Torino chiede la condanna di uno scrittore

Daniele Ughetto Piampaschet era stato assolto in primo grado e condannato in appello a 25 anni per omicidio volontario, poi la Cassazione aveva annullato tutto e ordinato un nuovo processo

In un romanzo anticipò un delitto poi avvenuto, la Procura di Torino chiede la condanna di uno scrittore

La condanna dello scrittore Daniele Ughetto Piampaschet, accusato dell'omicidio di una giovane prostituta nigeriana, è stata chiesta oggi dalla Procura Generale di Torino.

Piampaschet era stato assolto in primo grado e condannato in appello a 25 anni di carcere per omicidio volontario. La Cassazione aveva annullato tutto e ordinato un nuovo processo. La vicenda risale al febbraio 2012, quando il corpo della donna era stato ritrovato sul greto del Po, proprio come nel romanzo (mai pubblicato) di Piampaschet 'La rosa e il leone', scatenando polemiche, insinuazioni e un primo processo.

r.g.

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium