/ Eventi

Eventi | 16 novembre 2019, 07:40

Una passeggiata al Valentino per riscoprirne la bellezza: "Più frequentazione, meno presidi armati”

Domani, domenica 17 novembre, dalle ore 10, l'iniziativa del nuovo comitato Parco Vivo, con il patrocinio della Circoscrizione 8

Una passeggiata al Valentino per riscoprirne la bellezza: "Più frequentazione, meno presidi armati”

Dalla Promotrice delle Belle Arti alla Fontana dei Dodici Mesi, un tour di due ore alla scoperta dei luoghi più suggestivi e caratteristici del Valentino. E' l'iniziativa del nuovo comitato cittadino Parco Vivo organizzata per il 17 novembre, dalle ore 10, con partecipazione libera e gratuita e il patrocinio della Circoscrizione 8. 

"Una domenica al Parco" vuole essere il primo di una serie di appuntamenti a cadenza periodica che, attraverso una visita guidata tra luoghi d’interesse storico, naturalistico e architettonico, permetta di apprezzare la distesa verde sulle rive del Po rivalutandone il potenziale attrattivo contro i fenomeni di degrado, delinquenza e abbandono cui negli ultimi anni è stato soggetto.

“Volevamo un’azione concreta per rivitalizzare il Valentino – spiega Giuseppe Iannuzzi, presidente di Parco Vivo –. Abbiamo quindi coinvolto tutti gli operatori commerciali e i vari enti che da anni lì svolgono le proprie attività quotidiane. Vorremmo che fossero loro a raccontare ai partecipanti stessi un po’ di storia del parco, soprattutto per i punti da sempre di maggiore aggregazione, come i Circoli Armida e Cerea o il Borgo Medievale”.

Dodici tappe che avranno termine, con una dimostrazione e una prova gratuita, al Club di Scherma di Viale Ceppi 57, caposaldo nella storia dello sport torinese, da mesi in prima linea per la difesa del Valentino. “Vorremmo dare una comunicazione positiva sulla vita che ogni giorni si svolge nel parco – spiega Guglielmo Del Pero –. Lo scopo del comitato è di aprire un dibattito proprio a partire dalle storie di chi ha visto il Valentino trasformarsi negli anni, trovando soluzioni concrete per ridargli la luce che merita. Gli attuali problemi di ordine pubblico non si risolvono unicamente militarizzando la zona, ma serve la partecipazione attiva della cittadinanza”.

Durante il percorso, i vari chioschi del parco metteranno a disposizione cibi e bevande a prezzi scontati. “Sarà inevitabile – aggiunge Iannuzzi – attraversare anche gli angoli più degradati, in come i locali ora chiusi e lasciati all’incuria. Ma il nostro obiettivo è mettere in risalto soprattutto la bellezza del Valentino, puntando sulla novità di un tour guidato che a Torino, inspiegabilmente, è sempre mancato. Siamo certi che più il parco è vivo, più è facile che le brutture di autolimitino. Tessendo relazioni con tutti gli operatori del Valentino, ci piacerebbe riattivare anche il vecchio regolamento del parco, che prevede l’istituzione di un comitato di gestione condiviso. Più è diffusa la partecipazione, meno c’è bisogno dei presidi delle forze dell’ordine”.

Per informazioni è possibile scrivere una mail a parcovivo.to@gmail.com o visitare la pagina Facebook dedicata.

Manuela Marascio

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium