/ Eventi

Eventi | 26 gennaio 2020, 14:56

Torna A&T, sotto San Valentino Torino conferma il suo amore per la fabbrica 4.0

Dal 12 al 14 febbraio l'Oval Lingotto sarà di nuovo cornice della Fiera dedicata all'automazione, con un occhio di riguardo per le pmi. Nell'occasione il Competence Center farà il punto del primo anno di attività. Sacco: "Così la città accoglie presenze di grande qualità"

Torna A&T, sotto San Valentino Torino conferma il suo amore per la fabbrica 4.0

Non si è ancora sopita l'onda del 4.0 nel mondo dell'industria a livello globale e Torino si conferma culla di automazione e innovazione, soprattutto (ma non solo) nelle fabbriche. Con un occhio di riguardo per le pmi. Torna con la quattordicesima edizione - ancora una volta all'Oval del Lingotto - la fiera di A&T, che ancora una volta si propone come vetrina per le aziende che vogliono conoscere le novità sul fronte delle nuove tecnologie.

"Il rischio altrimenti è uscire dal mercato e perdere competitività - spiega Luciano Malgaroli, patron dell'evento - e bisogna considerare che ormai non si può più leggere l'azienda come una realtà a comparti. La digitalizzazione deve essere trasversale e ha la sua specificità a seconda delle filiere".

Ma c'è un problema di preparazione: "Solo il 25% delle aziende, a livello nazionale, ha la maturità per accogliere le occasioni di innovazione e digitalizzazione. Anche se 9 manager su 10 sono consapevoli di quanto questa strada sia strategica, per fare business". Ciò nonostante, spiega l'indagine condotta a livello nazionale dal Politecnico di Milano, il 68% degli imprenditori non conosce la figura e le competenze di un innovativo manager.

Nel 2019 gli espositori sono stati 400, con 11 convegni nazionali, 12 sessioni specialistiche e 63 tra workshop formativi e incontri di business. "Ci sarà spazio anche per il Competence Center - assicura Massimiliano Cipolletta, vicepresidente dell'Unione Industriale di Torino - e nell'occasione si farà il punto del primo anno di attività e saranno comunicate le prime aziende vincitrici del bando per il sostegno del 50% ai processi di automazione".

"Un appuntamento di questo genere regala ancora una volta visibilità alla nostra città - afferma Alberto Sacco, assessore comunale al Commercio - Fin qui sono stati raccolti grandi risultati con 15mila visitatori lo scorso anno e sono presenze che vanno pesate anche in termini qualitativi. Mentre tutta la città prosegue con le istituzioni nella stessa direzione, tra ricerca, innovazione e sviluppo".

"Sono 14 anni che lavoriamo a questa Fiera, che peraltro si fonda su finanziamenti puramente privati - sottolinea Guido Bolatto, segretario generale di Camera di Commercio di Torino - e intanto come ente camerale proseguiamo nei nostri percorsi di avvicinamento delle aziende alla digitalizzazione. A cominciare da quelle che lavorano nel settore dell'agricoltura".

E con l'edizione 2020 torna anche il premio Innovazione 4.0, con la premiazione prevista per l'ultimo giorno di fiera per chi si sarà messo in luce in una delle quattro categorie previste: aziende, università e centri di ricerca, scuole superiori e start up.

"Torino è la città simbolo delle prime due rivoluzioni Industriali e Ivrea ha vissuto l'epopea informatica - commenta Alberto Baban, presidente del comitato scientifico di A& T - e ora che siamo nel mezzo della quarta rivoluzione industriale, quella digitale, siamo di fronte a fenomeno molto più difficili da interpretare, però il messaggio che deve passare è che l'automazione porta a un miglioramento della produttività, ma non solo e l'automotive è senza dubbio il settore maggiormente in evoluzione, però c'è ancora molta confusione, a fronte di una proposta tecnologica avveniristica".

"La tecnologia però deve essere il mezzo, non il fine. Serve un modello economico di sviluppo più ampio".

Massimiliano Sciullo

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium