/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 29 marzo 2020, 07:00

Carta Revolut e N26, ora disponibili anche negli Stati Uniti

Le nuove banche dirette nate in Europa, come N26 e Revolut, stanno continuando la propria espansione

Carta Revolut e N26, ora disponibili anche negli Stati Uniti

Le nuove banche dirette nate in Europa, come N26 e Revolut, stanno continuando la propria espansione.

Revolut continua il suo posizionamento sul mercato europeo ma nel contempo affronta anche le sfide del nuovo continente, così da velocizzare la sua avanzata come leader di mercato. Ecco allora messa a punto la carta Revolut, che ora approda anche negli Stati Uniti.

A partire da questo momento, gli utenti interessati residenti negli Stati Uniti possono aprire un conto e richiedere la carta.

Il modello di online banking è sinonimo di sicurezza, efficienza e innovazione e, oggi più che mai, anche di libertà nella gestione delle proprie risorse e delle operazioni di gestione ad esse collegate.

Come già accade in Europa, ad oggi anche i clienti americani possono aprire un conto Revolut, e collegare ad esso una carta, semplicemente avendo a disposizione un documento di identità e un numero di telefono.


Offerta, target e limiti della carta Revolut statunitense

La caratteristica di questa tipologia di conto online è senz’altro la velocità. Una delle funzionalità immediatamente accessibili, a seguito dell’apertura di un conto Revolut, ad esempio riguarda il pagamento dei salari, che può avvenire fino a due giorni in anticipo rispetto al deposito diretto con il bonifico tradizionale.

Le limitazioni iniziali della neo-banca in territorio statunitense, come fa notare la redazione di Greenwallet.it,riguardano invece lo scambio di criptovalute e il trading, a cui i clienti non possono ancora accedere in questa fase iniziale.

L'offerta principale da parte di Revolut riguarda dunque essenzialmente il conto corrente e la carta di debito. Il tutto gestibile senza difficoltà grazie ad un’App da scaricare sullo smartphone.

I target principali a cui Revolut si rivolge in America sono:

• Studenti stranieri residenti

• Migranti, per cui è difficile accedere alle banche del territorio

Grazie alla carta Revolut è ora possibile trasferire denaro dall’Europa verso gli Stati Uniti, farsi accreditare lo stipendio oppure effettuare pagamenti in maniera rapida e sicura.

Ovviamente è possibile ricevere una notifica specifica per ogni operazione eseguita e l’utente può anche fissare un limite di spesa ben preciso per ogni singola voce del budget.

La carta Revolut comoda e sicura da utilizzare per gli acquisti online e dispone di tecnologia contactless, che permette di effettuare veloci pagamenti in store, senza necessità di digitare un codice Pin.

Revolut inoltre è disponibile per gli americani in versione Premium ma non ancora, per quanto si presuma avverrà presto, in versione Metal.

Carta Revolut 2020 in America: nuovo design

Come già accennato, Fintech con la sua carta Revolut, frutto di un’intuizione di Nikolay Storonsly e Vladyslav Yatsenko, è pronta a sfidare il nuovo continente, per aumentare leadership e redditività. Il salto di qualità prevede una sorta di “rinascita” che parte dal concept e investe ogni aspetto della carta, anche quello semplicemente legato al design. Infatti, se prima il look delle carte Revolut era più amichevole e informale con un logo divertente, oggi la tipografia cambia radicalmente.

Il design dei supporti ora risulta più ricercato, quasi a voler dimostrare la serietà e la compostezza di una banca tradizionale, anche recuperando una veste grafica più sobria e matura.

 

 


 

 

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium