/ Attualità
Estate 2020 ad Abano Terme: intervista al sindaco Federico Barbierato

Salute e natura, cultura ed enogastronomia: sono questi i pilastri della proposta a "Km 0" del Comune di Abano Terme per l'estate 2020. Che tipo di vacanza verrà offerta? Come verranno accolti i turisti? Ne parliamo con il sindaco, Federico Barbierato

Pubblicato da Torino Oggi su Martedì 5 maggio 2020

Attualità | 03 giugno 2020, 13:29

Ok del Tar alla sperimentazione sui macachi. Gli animalisti: "Continuano gli abusi, il Ministero revochi l'autorizzazione al progetto"

Caporale (presidente degli Animalisti italiani): "La pandemia ci mostra come molti problemi legati alla salute dell’uomo e dell’ambiente siano strettamente correlati allo sfruttamento degli animali"

Ok del Tar alla sperimentazione sui macachi. Gli animalisti: "Continuano gli abusi, il Ministero revochi l'autorizzazione al progetto"

Non cessa di far discutere la vicenda della sperimentazione sui macachi. Un fatto che aveva causato confronti (e scontri) proprio a Torino, con l'Università degli studi coinvolta e che ieri ha visto il Tar del Lazio concedere la ripresa delle attività del progetto di ricerca LightUp.

La Direzione Generale del Ministero della Salute, secondo il Grado Supremo della Giustizia Amministrativa, non è riuscita a provare l’impossibilità di trovare alternative a una sperimentazione considerata invasiva sugli animali. La tutela della vita degli animali sembrava avesse avuto la meglio. Invece per il TAR del Lazio gli esperimenti sul cervello dei macachi, sospesi per 4 mesi grazie alla sentenza del Consiglio di Stato, possono oggi riprendere.

Una condizione che ha nuovamente sollevato le ire degli animalisti. “Continuano gli abusi contro i macachi. Abusi protetti da un muro istituzionale che finora ha difeso un progetto sperimentale che si è caratterizzato per incongruenze e valutazioni di parte - dice il presidente degli Animalisti Italiani, Walter Caporale -. La nostra priorità è, e sarà sempre, la protezione degli animali. Chiediamo al Ministro della Salute Speranza la revoca dell’autorizzazione al progetto, a maggior ragione in questo complicato periodo storico in cui la pandemia ci mostra come molti problemi legati alla salute dell’uomo e dell’ambiente siano strettamente correlati allo sfruttamento degli animali.  È ora di cambiare rotta, una volta per tutte!”.

redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium