/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 14 luglio 2020, 11:40

Sempre più imprese puntano sui conti correnti aziendali online

Un primo passo verso una maggiore integrazione dei servizi digitali da parte delle PMI è l’apertura di un conto corrente business online, uno strumento moderno ed efficiente in grado di offrire numerosi vantaggi.

Sempre più imprese puntano sui conti correnti aziendali online

Secondo uno studio condotto dal Politecnico di Milano e TeamSystem, tramite l’Osservatorio per l’innovazione digitale delle PMI, soltanto il 34% delle piccole e medie imprese italiane è maturata dal punto di vista della digitalizzazione dei servizi. Al contrario ben il 55% delle PMI è nettamente indietro nell’innovazione tecnologica, mentre l’11% sta affrontando questi processi ma sono ancora completi.

Si tratta di un gap consistente che le aziende italiane hanno accumulato rispetto alle imprese di altri paesi europei, con la Germania che vanta un indice di digitalizzazione delle PMI del 65% e la Spagna del 40%, mentre ci posizioniamo davanti alla Francia (20%). Secondo la ricerca, favorire l’innovazione tra le piccole e medie imprese potrebbe avere un forte impatto sul PIL del paese, trainando di fatto l’intera economia nazionale.

Conti corrente aziendali online: uno strumento per la digitalizzazione delle PMI

Un primo passo verso una maggiore integrazione dei servizi digitali da parte delle PMI è l’apertura di un conto corrente business online, uno strumento moderno ed efficiente in grado di offrire numerosi vantaggi.

Si tratta di un mercato in cui sono presenti sia grandi banche come Intesa Sanpaolo, UniCredit e Credem, sia piccoli e medi istituti, tra cui Banca Sistema, Banca Etica e la Banca Popolare del Lazio. Inoltre ci sono anche le banche che operano prevalentemente online, come Fineco e CheBanca! del gruppo Mediobanca. Ovviamente non manca anche Poste Italiane, sempre più attiva nel settore business e nei servizi finanziari oltre alle attività tradizionali rivolte alla gestione del risparmio.



Dopodiché riscuotono sempre maggiore successo le soluzioni 100% digitali, tra cui le proposte di conto corrente business di Qonto, Bunq, Holvi, N26, Revolut e Penta. La vasta offerta di opzioni consente alle PMI di scegliere il prodotto più adatto alle proprie esigenze, valutando sia il rapporto qualità-prezzo che il tipo di servizi forniti, per individuare il conto più indicato a seconda del tipo di business e dell’operatività dell’azienda.

Quali sono i vantaggi dei conti corrente business online

Senza dubbio la digitalizzazione delle PMI passa per l’adozione di un conto corrente aziendale online, uno strumento evoluto con il quale semplificare la gestione aziendale. Il punto di forza di questi prodotti risiede proprio nella facilità con la quale si possono amministrare le varie operazioni, un sistema che rende più agevole l’attività lavorativa, con ripercussioni positive sulla produttività e la competitività delle piccole e medie imprese.

Allo stesso tempo è possibile contenere i costi aziendali, usufruendo di condizioni agevolate e più economiche rispetto ai conti correnti tradizionali, un aspetto fondamentale per un business più sostenibile nel lungo periodo. Da non sottovalutare è la velocizzazione dei servizi, un processo essenziale per inviare e ricevere pagamenti in tempi rapidi, diminuendo l’esposizione finanziaria e le situazioni di criticità legate all’incasso delle pendenze.

Inoltre è possibile gestire in modo più efficiente la rendicontazione e la contabilizzazione delle spese aziendali, armonizzando i flussi di cassa e i pagamenti con la nuova fatturazione elettronica. I conti aziendali online consentono anche di beneficiare di nuove funzionalità smart, come i trasferimenti ad altri conti della stessa banca tramite app e i sistemi per l’analisi delle spese aziendali.

Le app per i dispositivi mobili sono senza dubbio uno degli aspetti più apprezzati, infatti l’utilizzo del conto dallo smartphone è un servizio molto gettonato, poiché permette di risparmiare tempo e ottimizzare le attività aziendali. Ciò è ancora più evidente negli strumenti che consentono accessi multi-utente, con la possibilità di creare vari profili con autorizzazioni differenziate, oltre a prodotti collegati come carte prepagate, erogazione del credito e anticipazione delle fatture.

Ovviamente è importante affidarsi a società specializzate, in grado di offrire un adeguato servizio di assistenza e un supporto professionale di qualità. Lo stesso vale per gli istituti che propongono sistemi omnicanale, affiancando alle funzionalità digitali l’operatività classica allo sportello o presso gli ATM. Sicuramente i conti correnti aziendali online rappresentano uno strumento indispensabile per la digitalizzazione delle PMI, un punto di partenza per migliorare la competitività delle piccole e medie imprese italiane.

Per approfondimenti visitare https://www.conticorrentiaziendali.it/



Richy Garino

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium