/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 26 agosto 2020, 12:35

Di che segno zodiacale sei? Forse sei dell’ofiuco! Storia dello zodiaco riscritto dalla NASA

E tu di che segno sarai: scorpione, sagittario oppure Ofiuco?

Di che segno zodiacale sei? Forse sei dell’ofiuco! Storia dello zodiaco riscritto dalla NASA

La storia dell’esistenza della 13esima costellazione la cui esistenza è stata confermata, per certi versi, anche dalla Nasa è tornata a turbare gli appassionati di oroscopo e cartomanzia e i suoi addetti ai lavori.

La Nasa in seguito ad uno studio effettuato nel 2016 ha rilevato che i Babilonesi, antica popolazione vissuta più di 3000 anni fa, hanno tralasciato nella loro concezione astrologica concepita in 12 segni, un elemento Ofiuco con cui il sole si allinea per ben 18 giorni all’anno.

Lo schema dei segni zodiacali tradizionali secondo quest’ottica viene rivoluzionato e anche l’assegnazione di un elemento rispetto ad un altro in relazione ad un determinato periodo temporale è decisamente alterata. Per molti Ofiuco è fuori dalla costellazione tradizionale, ma questo non nega la sua esistenza astrologica. C’è però da dire che i Babilonesi non lo considerarono per motivi di comodità e di tempistica rendendo gli studi di astronomi e esperti di oroscopo decisamente più facili e accessibili ai tempi avvenire. Gli utenti preoccupati dell’innovazione introdotta dalla Nasa hanno in rete scatenato un vero putiferio pensando al cambiamento di segno e alla non appartenenza alle caratteristiche zodiacali a cui fino a quel momento hanno fatto riferimento. Scientificamente la costellazione dell’Ofiuco esiste, è situata a nord-ovest del centro della Via Lattea, da qualche parte vicino allo Scorpione e al Sagittario, non viene presa in considerazione perché spesso nascosta e inoltre appartiene all’astrologia siderale utilizzata dalla cultura indù e non da quella tropicale.

La storia di Ofiuco spiegata dalla Nasa

Le rivelazioni della Nasa su Ofiuco non sono una novità, l’agenzia spaziale americano ha più volte preso in considerazione l’esistenza di questa tredicesima costellazione senza avere un’eccessiva reazione mediatica. In questi giorni il giornale Sun ha voluto dare eco ha questa notizia attirando l’attenzione soprattutto di chi fa dell’oroscopo della settimana il suo karma quotidiano. Nella ricerca citata dal Sun opera della Nasa si fa riferimento più che ad un cambiamento dello schema zodiacale esistente al fatto che sia stata accertata anche storicamente l’esistenza di questa tredicesima costellazione: “ I Babilonesi hanno il merito di aver inventato lo Zodiaco come lo conosciamo oggi. Lo hanno diviso in dodici parti uguali, dividendolo come una pizza. Hanno poi preso 12 costellazioni, una per ogni fetta. Stando alle storie antiche riportate dagli stessi Babilonesi, le costellazioni in origine erano 13. (Altre culture ne hanno riconosciute anche 24). Quindi ne hanno selezionato una, Ofiuco, e l’hanno espulsa. “

La Nasa poi sostiene che nel corso degli ultimi anni l’asse della terra è variato e di conseguenza non è più opportuno ignorare l’esistenza di Ofiuco, la sua presenza andrebbe ricalcolata nello schema zodiacale provocando in tale modo un cambiamento anche nell’assegnazione dei segni: “Ora, 3000 anni dopo, il cielo è cambiato perché l’asse della Terra non punta esattamente nella stessa direzione di allora”. La Nasa è certa delle sue dichiarazioni, ma ad oggi nessun addetto ai lavori ha osato rielaborare gli schemi dell’oroscopo tenendo conto della novità dichiarata: Ofiuco, tredicesima costellazione, per ora resta solo uno studio non attuabile.

E tu di che segno sarai: scorpione, sagittario oppure Ofiuco?

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium