/ Sanità

Sanità | 21 settembre 2020, 15:00

Corsa e dolore al ginocchio: c'è una correlazione?

I corridori, professionisti e non, sono da sempre una delle categorie più a rischio quando si parla di dolori al ginocchio: scopriamo perché.

Corsa e dolore al ginocchio: c'è una correlazione?

Il dolore al ginocchio è tra i più debilitanti per chi pratica lo sport, sia a livello agonistico sia come passatempo per tenersi in forma. Quando compare, infatti, la soluzione è solo una: interrompere la pratica, con importanti ripercussioni sul programma di allenamento, sulle prestazioni fisiche e – non per ultimo – sul morale di chi pratica sport.

Ma, a parte questi tratti generici, il dolore al ginocchio può avere caratteristiche molto differenti di caso in caso, corrispondenti il più delle volte a cause diverse e a soluzioni specifiche in base al fattore scatenante. È quindi importante individuare il tipo di dolore e il punto esatto in cui si manifesta, che identifica la struttura ossea e muscolare interessata da infiammazione o da altra patologia. La buona notizia è che, grazie ai giusti accorgimenti e alle terapie riabilitative, la maggior parte delle manifestazioni del dolore al ginocchio connesso con l’attività della corsa è risolvibile, e permette di tornare a correre in breve tempo.

Ricordiamo però a tutti i lettori che le indicazioni che seguono hanno un carattere generico e che potrebbero non essere calzanti per ogni singolo caso: ogni organismo ha le proprie peculiarità e andrebbe analizzato dettagliatamente prima di intraprendere un percorso di terapia. Il primo consiglio, quindi, è di rivolgersi sempre al proprio medico di fiducia al fine di avere una diagnosi precisa e dettagliata, e di conseguenza una terapia specifica approvata da uno specialista. È importante non tergiversare e ricorrere subito al parere di un medico: solo così si potrà avere la certezza di non incorrere in inutili peggioramenti e di intraprendere subito il percorso della guarigione.

Cause strutturali del dolore al ginocchio

Il ginocchio è “uno strumento” complesso: è formato, infatti, da un insieme piuttosto articolato di elementi molto diversi tra loro, dalle ossa ai legamenti, dai muscoli ai menischi, dalla cartilagine ai tendini. Questi elementi anatomici hanno peculiarità ben precise e sono soggetti a svariate patologie: ogni elemento, da solo o in concomitanza con altri, può dare origine al dolore al ginocchio.

Analizzando più da vicino il caso della persona che corre abitualmente, scopriremo che le strutture responsabili del dolore al ginocchio sono essenzialmente tre:

 

  1. i tendini, e in particolare i tendini del quadricipite;
  2. la cartilagine (la cui infiammazione in caso di ginocchio dolorante è detta “condrite” o “ condropatia ”);
  3. i menischi, ovvero due piccole strutture fibrocartilaginee a forma di “C” che si trovano tra l'osso della tibia e la prominenza del femore che entra a far parte dell’articolazione del ginocchio (i condili femorali).

Sintomi delle patologie al ginocchio

Come si manifesta il dolore al ginocchio in chi corre? Cosa sente il corridore quando il ginocchio è infiammato? Quali sono le dinamiche e i tempi con cui compare il dolore? Quando si tratta di runner, il dolore al ginocchio si manifesta principalmente in base a una di queste casistiche

 

  • il dolore compare appena inizia l’allenamento, per poi scomparire dopo una decina di minuti di attività motoria;
  • il dolore insorge dopo un certo lasso temporale (dopo mezz'ora, dopo un’ora, o dopo un’ora e mezza, in base alle condizioni fisiche del runner);
  • il dolore compare alla fine dell’allenamento, subito dopo lo sforzo fisico;
  • il dolore compare dopo l’allenamento, a distanza di qualche ora o il giorno seguente.

Cause logistiche del dolore al ginocchio

Coloro che praticano attività sportiva devono fare attenzione ad alcuni particolari e a certe situazioni, responsabili dell’infiammazione di tendini, cartilagine o menischi. Molte, tra le persone che corrono abitualmente, si interrogano sulla struttura e qualità delle loro calzature, sul passo e sulla postura che assumono durante la corsa oppure sul modo in cui appoggiano il piede, ma difficilmente la causa del dolore al ginocchio è circoscrivibile a una soltanto di queste circostanze.

Molto spesso, semplicemente, il dolore al ginocchio è causato da un’eccessiva tensione dei muscoli: per questo è importante fare delle accurate sedute di allungamento muscolare prima e dopo l’attività fisica. Anche articolazioni e tendini, senza un appropriato riscaldamento, sono più soggetti a strappi e infiammazioni.

È bene quindi calibrare attentamente la capacità di sopportazione del proprio fisico alle sollecitazioni esterne, allo sforzo e alla fatica prolungata e alla ripetitività del movimento. Questo è tanto più importante quando si tratta di muscoli non perfettamente allenati, quindi all'inizio di un nuovo piano di allenamento o alla ripresa di quest’ultimo dopo una lunga pausa.

Capire le possibilità del proprio corpo senza metterlo in pericolo è la prima da cosa da fare per non compromettere l’efficacia dell’attività fisica e la salute in generale. Ricordiamoci che i limiti atletici di ciascun organismo sono assai differenti, e variano non solo in base all'allenamento, ma anche alla storia pregressa del runner, come conformazione fisica, vecchi infortuni o patologie genetiche.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium