/ Cronaca

Cronaca | 25 novembre 2020, 18:35

Villafranca Piemonte: il cane Diablo avvelenato mentre era in cortile e lotta per la vita

Chiara Groppo racconta la sua storia triste in una lettera scritta mettendosi nei suoi panni

Villafranca Piemonte: il cane Diablo avvelenato mentre era in cortile e lotta per la vita

È stato avvelenato mentre era nel cortile di casa e ora lotta tra la vita e la morte. Diablo è un cane che abita in via Piave a Villafranca Piemonte e qualche giorno fa si è sentito male e ha iniziato a sputare sangue.

Il veterinario ha subito pensato ad un avvelenamento e la clinica, in cui è stato portato, lo ha accertato.

La villafranchese Chiara Groppo, amante degli animali e proprietaria di un altro quattro zampe, Artù, ha scritto una lettera sul suo profilo Facebook, mettendosi nei panni di Diablo e raccontando la sua storia dolorosa.

«Ho letto il post che parlava dell’avvelenamento, ma pensavo fosse successo durante passeggiata. Invece mi hanno spiegato che gli era capitato mentre era in cortile – racconta Groppo –. Quel cane lo conosco, perché passo davanti a casa sua, quando vado a fare la spesa e gli faccio le feste. La cosa mi ha toccato e ho cercato la padrona per farmi raccontare l’accaduto». Non si sa chi sia stato, né con quale cibo lo abbia avvelenato e perché: «Davanti a casa c’erano dei rigatoni in terra, ma non è detto che il veleno fosse lì» rivela Groppo.

La sua lettera è stata condivisa da molte persone e ha raggiunto lo scopo di far conoscere questa triste vicenda a chi la ignorava: «Molti proprietari di cani ora sono preoccupati. Già prima si sentiva parlare di bocconi avvelenati gettati in giro, ora addirittura c’è stato un avvelenamento in un cortile».

Marco Bertello

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium