/ Cronaca

Cronaca | 16 marzo 2021, 15:44

Suicida a 12 anni a Borgofranco d’Ivrea: vittima ne aveva parlato con amiche

Al momento non esiste alcun collegamento tra la tragedia e le piattaforme social

tribunale di Ivrea

Suicida a 12 anni a Borgofranco d’Ivrea: vittima ne aveva parlato con amiche

Aveva parlato con due amiche della possibilità di togliersi la vita, la ragazzina di 12 anni che domenica sera si è impiccata con la cintura dell’accappatoio a Borgofranco d’Ivrea. È quanto emerso dalle indagini sulla morte dell’adolescente, mentre al momento non vi è alcun collegamento tra la tragedia e piattaforme social come Tik Tok.

Procura indaga per istigazione al suicidio

La giovane e le altre coetanee, vicine alla subcultura emo, si sarebbero incontrate ai giardinetti e tra i vari discorsi era emersa anche la volontà di farla finita, un mal di vivere che avrebbe poi portato la 12enne a uccidersi. Sull’episodio la Procura di Ivrea ha già aperto un fascicolo d’inchiesta ipotizzando il reato di istigazione al suicidio, che al momento resta a carico di ignoti.

La ragazza morta era di Baio Dora, frazione di Borgofranco, e giocava nella squadra di pallavolo: adesso il Comune e la sua scuola stanno organizzando un incontro con uno psicologo per i suoi compagni di classe, rimasti ovviamente molto toccati dalla tragedia.

Inchiesta anche della Procura dei minori di Torino

Intanto anche la procura dei minori di Torino ha aperto un fascicolo sul suicidio della 12enne di Borgofranco: si lavora sull'ipotesi che la giovane studentessa si sia tolta la vita dopo aver pianificato il gesto con due coetanee che, a loro volta, non hanno portato a termine il tragico progetto.

Marco Panzarella

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium