/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 05 luglio 2021, 18:24

Via libera a un nuovo Lidl in via Borgaro, Carretto attacca: “Un altro supermercato? Non era necessario”

Approvata la deroga alla legge 106 per la demolizione di un fabbricato e il permesso di costruire. Il candidato sindaco del M4O: “Non era previsto questo nel programma elettorale del M5S”

Via libera a un nuovo Lidl in via Borgaro, Carretto attacca: “Un altro supermercato? Non era necessario”

Via libera a un nuovo Lidl in via Borgaro, Carretto attacca: “Un altro supermercato? Non era necessario”

Torino avrà un nuovo Lidl nel quartiere Madonna di Campagna. E’ quanto deciso dal Consiglio comunale, che ha approvato con 19 voti favorevoli una delibera per la demolizione di fabbricati in via Borgaro 96/98, al fine di realizzare un supermercato grazie alla deroga della legge 106.

Carretto attacca: “Non riqualifica e non è necessario”

L’iter che dà il via libera alla costruzione di una media struttura di vendita è stato fortemente contestato in aula da Damiano Carretto (Movimento 4 Ottobre): “Non si sentiva il bisogno di questo supermercato, con parcheggio annesso. Ci direte che i vostri supermercati sono più belli di quelli di prima, ma tutto questo non era previsto nel programma elettorale del M5S”.

In via Sospello ne abbiamo bocciato uno da poco, questo ci piace? Non è un intervento di riqualificazione, non è necessario e non migliorerà la vita del quartiere” ha concluso Carretto.

La posizione della Giunta e del M5s

A difendere la scelta presa dalla Giunta, l’assessore all’Urbanistica Antonino Iaria: “Parliamo di un’ex carrozzeria abbandonata con copertura in amianto, che crea un’area degradata intorno a quello spazio. Il supermercato, nuovo punto di attrazione commerciale, favorirà il passaggio di persone per riattivare il commercio di vicinato della zona”.

In questo caso abbiamo più fattori positivi che negativi. Non tutti i commercianti della zona saranno d’accordo, ma ho sentito poche levate di scudi da parte dei cittadini” ha ribadito l’assessore.

 

Duro il consigliere Antonio Fornari: “Carretto continua a dire cosa dovrebbe fare il M5s, parli nel concreto del progetto e se ha voglia di fare politica, faccia politica confrontandosi con i commercianti e i residenti che hanno espresso parere favorevole”. Astenuta dalla votazione la collega penstastellata Viviana Ferrero (M5S): “Non sono più intenzionata a votare delle deroghe alla legge 106 che non impattano sul bilancio”.

Andrea Parisotto

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium