/ Politica

Politica | 27 novembre 2021, 08:36

Bollette più salate, Russi (M5S): "Lo Russo taglia 31 mln da personale e anziani"

Lunedì passa in Consiglio la variazione al bilancio 2021-2023: Palazzo Civico parla di un'operazione tecnica "su una voce che non vedrà alcuna contrazione"

palazzo civico

Bollette più salate, Russi (M5S): "Lo Russo taglia 31 mln da personale e anziani"

"Con il primo vero atto deliberativo la giunta Lo Russo taglia sul personale e anziani". È questo l'accusa del capogruppo del M5S Andrea Russi, al termine della Commissione dove è stata discussa la variazione al bilancio 2021-2023. L'atto passerà lunedì in Consiglio Comunale, ma alla vigilia ci sono già le prime polemiche. 

Taglio di 31 milioni

La sforbiciata sui due ambiti vale 31 milioni di euro ed è determinata dai rincari delle bollette. Palazzo Civico prevede di pagare 15 milioni di euro in più nel 2022, ed altrettanti nel 2023,per l'impennata di luce e gas. L'assessore al bilanci Gabriella Nardelli parla di un'operazione tecnica, non politica, "su una voce che non vedrà alcuna contrazione", come fanno sapere da Palazzo Civico. 

Russi: "Una cifra enorme"

Intanto Russi attacca, parlando di sforbiciata "da 21 milioni di euro sul capitolo relativo ai dipendenti. Si tratta di una cifra enorme, che mai mi sarei aspettato di leggere, in particolar modo dopo che il Sindaco in Consiglio Comunale aveva parlato di assunzioni e dopo che martedì la Giunta aveva autorizzato l'assunzione di tre nuovi dirigenti". 

"Il secondo taglio - aggiunge il consigliere del M5S - colpisce direttamente i più deboli, poiché è relativo capitolo del welfare. Il budget stanziato per le prestazioni socio assistenziali rivolte agli anziani viene infatti ridotto di ben 10 milioni di euro, 5 milioni nel 2022 e 5 milioni nel 2023".

Cinzia Gatti

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium