/ Attualità

Attualità | 01 dicembre 2021, 07:13

Fioriere e porta bici per limitare i parcheggi selvaggi di via Nizza

Parte il progetto per evitare l’assembramento di auto fino a Porta Nuova. Miano: “Per l’installazione dovremo aspettare l’anno prossimo”

parcheggi via nizza

Fioriere e porta bici per limitare i parcheggi selvaggi di via Nizza

Parcheggi selvaggi di via Nizza, c’è un primo progetto che prevede la posatura di cinque fioriere e cinque archetti porta bici all’altezza del civico 16, nello spazio di fronte all’edificio di proprietà della Ferrovia, giusto all’uscita della stazione metropolitana.

Si vuole così risolvere il disagio che preme su questa zona che durante le ore notturne della movida si riempie di auto. 

Miano: "Forniti dalla Città a costo zero"

Sia le fioriere, che saranno collocate a delimitare il passaggio pedonale al confine con la pista ciclabile a doppio senso, sia i cinque archetti che chiuderanno l’accesso al marciapiede, “saranno forniti dalla città a costo zero” come ha spiegato il presidente della 8 Massimiliano Miano.

L’unica alternativa potrebbe essere chiedere telecamere” ha spiegato il coordinatore Alberto Loi Carta

Si lavora a progetto di più ampio respiro

Tutta manutenzione ordinaria e del verde di via Nizza ricade da un contrattto sulla Circoscrizone 8, non sulla 1. Al momento il progetto sarà rimandato ai tecnici per cercare di capire come inserirlo in uno di più ampio respiro per evitare l’assembramento di macchina fino a Porta Nuova. 

Le polemiche durante la Commissione non sono mancate. “Bene limitare il parcheggio selvaggio - ha commentato Claretta Marchi (Fratelli d’Italia) ma se non di dà alternativa il problema resta insieme alla questione movida”.

Chiara Gallo

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium