/ Politica

Politica | 01 dicembre 2021, 13:21

"Consigliere comunale a domicilio": Catanzaro ascolta i cittadini a casa

Tra le persone incontrate Fabrizio e Laura, affetti da autismo, che denunciano l'impossibilità di vita autonoma per la mancanza di lavoro

"Consigliere comunale a domicilio": Catanzaro ascolta i cittadini a casa

"Angelo a domicilio". È questo il nome dell'iniziativa lanciata dal consigliere comunale Angelo Catanzaro che deciso di incontrare direttamente a casa loro i cittadini, anziché negli uffici comunali, per raccogliere segnalazioni e problemi. Sono già decine le richieste di confronto - soprattutto tra le persone più fragili, che non hanno facilità a muoversi da casa - già ricevute dall'esponente di maggioranza. 

Vita autonoma? Impossibile per noi con autismo perché manca il lavoro

Tra queste, come spiega Catanzaro, "Fabrizio, giovane 28enne affetto da autismo che vive con la mamma Antonella nel quartiere Lucento, il quale denuncia la mancanza di una prospettiva di vita autonoma per la mancanza di lavoro per le categorie protette e lamenta la continua sostituzione delle assistenti sociali e degli educatori che, a causa di spostamenti del personale e dei pensionamenti, non riescono a garantirgli un servizio efficiente". "Le stesse problematiche - aggiunge - mi sono state segnalate anche dalla mamma di Laura, una 17enne residente in zona ex Moi, affetta da Sindrome di Asperger e autismo, che a breve finirà la scuola superiore senza alcuna prospettiva per il futuro" .

Anna Maria lascia Barriera perché ci sono troppi ostacoli architettonici

Il consigliere di maggioranza ha incontrato poi Anna Maria, 47 enne affetta da una emiparesi spastica che ha deciso di trasferirsi nella prima cintura di Torino perché a Barriera di Milano, il suo quartiere, "ci sono troppe barriere architettoniche a causa anche delle pessime condizioni delle strade e dei marciapiedi". Tra le segnalazioni ricevute anche quella della signora Katia di Santa Rita, che insieme ad altri condomini ha presentato un esposto perché un camino di una pizzeria rilascia troppa fuliggine, impedendo così ai residenti di uscire sul balcone. 

"Uscire dal Comune per ascoltare i problemi dei torinesi" 

"Il mio scopo è quello di uscire dal palazzo per ascoltare i problemi reali dei torinesi, e lo dobbiamo fare sempre, non solo in campagna elettorale", spiega l'esponente del Pd, che invita i torinesi a contattarlo alla mail angelo.catanzaro@comune.torino.it, oppure su WhatsApp al numero 389.9988939.

Cinzia Gatti

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium