/ Sanità

Sanità | 05 febbraio 2022, 18:37

Covid, in Piemonte i non vaccinati rischiano 11 volte di più di finire in terapia intensiva

I numeri dell'ultima settimana indicano anche un rischio di mortalità 6 volte più altro tra coloro che non hanno ricevuto nemmeno una dose

farmacista con dose di vaccino

Si conferma più alto il rischio per chi non si è vaccinato contro il Covid

Un rischio undici volte maggiori di finire in terapia intensiva e sei volte maggiore di morire (se si sono passati i 40 anni). Resta ancora decisamente ampia la forbice tra chi non ha ricevuto il vaccino e chi invece lo ha fatto.

Un contagio che "balza" dallo 0,7 al 3,7% con o senza vaccino

Lo dicono gli ultimi dati della Regione, raccolti nella settimana compresa tra il 29 gennaio e il 4 febbraio: nonostante il calo dei contagi, infatti, i casi positivi che si sono registrati sono stati lo 0,7% tra gli oltre 3,5 milioni di vaccinati con il ciclo primario completo (con la doppia dose o il monodose nel caso di chi ha ricevuto Johnson&Johnson) o immunizzati naturalmente perché contagiati da meno di 6 mesi. Una percentuale cinque volte più alta (pari al 3,7%) compare invece tra coloro che non si sono ancora vaccinati o che solo di recente hanno fatto la prima dose (642mila persone sull’intera popolazione piemontese con più di 5 anni d’età attualmente vaccinabile).

Intensiva e decessi: rischi molto superiori per chi non ha ricevuto dosi

Lo stesso andamento è riscontrabile anche dal punto di vista delle ospedalizzazioni. I ricoveri in terapia intensiva sono stati 11,4 su 100mila tra i non vaccinati e solo di 1 su 100 mila tra i vaccinati o guariti da meno di 6 mesi.

La mortalità nell’ultima settimana ha riguardato persone con più di 40 anni e i decessi sono stati 15,7 su 100 mila tra i non vaccinati over40 contro 2.8 su 100 mila tra quelli vaccinati o guariti.

Significa che i non vaccinati hanno un rischio circa 11 volte più grande di finire in terapia intensiva e circa 6 volte maggiore, dopo i 40 anni, di morire a causa del Covid.

I numeri di oggi: 24.867 dosi somministrate (3.385 "prime")

Sono 24.867 le persone comunicate all’Unità di Crisi della Regione Piemonte che oggi hanno ricevuto il vaccino contro il Covid. A 3.385 è stata somministrata la prima dose, a 6.130 la seconda, a 15.172 la terza.
Dall’inizio della campagna si è proceduto all’inoculazione di 9.369.059 dosi, di cui 3.221.643 come seconde e 2.574.650 come terze.

Massimiliano Sciullo

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MARZO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium