/ Cronaca

Cronaca | 13 maggio 2022, 15:42

Cronaca di Torino, l'anarchico arrestato in via Frejus stava preparando un attentato

Secondo i magistrati, gli obiettivi del 47enne membo delle Its sarebbero stati alcuni parchi cittadini o la metropolitana

tribunale di torino

L'anarchico arrestato in via Frejus stava preparando un attentato

Federico Buono, il 47enne anarchico ambientalista arrestato dalla Digos a fine marzo in via Frejus, stava preparando un attentato nel capoluogo piemontese. È la tesi dei pm Paolo Scafi ed Enzo Bucarelli, che indagano sull'uomo accusato di terrorismo e considerato vicino al gruppo eversivo sudamericano Its.

Metro o parchi cittadini nel mirino

Gli obiettivi di Buono sarebbero state essere alcune fermate della metropolitana e alcuni palazzi e parchi, come il Valentino o Palazzo di Giustizia. La polizia ha infatti sequestrato nell'alloggio di via Frejus, oltre a un ordigno artigianale in fase di costruzione, sette fogli manoscritti con il piano e lo schema della rivendicazione: documenti presentati dalla Procura al tribunale del Riesame nei giorni scorsi, sui cui c'erano i nomi delle fermate, orari e considerazioni sul flusso dei passeggeri.

Rigettata l'stanza di scarcerazione

Il Riesame ha rigettato l'istanza di scarcerazione presentata dall'avvocato dell'anarchico, Gianluca Vitale. "Si tratta - scrivono i giudici - di una clamorosa conferma della sua attività, che ha superato tutti i possibili dubbi che si ponevano precedentemente rispetto alla sua pericolosità".

Il Ministro Lamorgese venga alla Camera a riferire come intenda smantellare l’anarcoinsurrezionalismo a Torino e nel nord Italia perché, nonostante le nostre sollecitazioni, abbiamo assistito ad inammissibili silenzi. Con un’interrogazione riporterò all’attenzione del Ministero una vicenda che non può essere ignorata e che necessita un intervento immediato pure in ottica preventiva”. Così in una nota la parlamentare torinese di FdI Augusta Montaruli. "Vogliamo inoltre avere conferma circa la notizia che percepisse il reddito di cittadinanza. Sarebbe grave che da un lato il Ministro taccia e dall’altro il Governo consegni a pseudo terroristi la paghetta di stato di cui avevamo già chiesto conto settimane fa”.

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium