/ Cultura e spettacoli

Cultura e spettacoli | 27 maggio 2022, 08:20

Parte oggi la quinta edizione del Jazz is Dead Festival

Fino a domenica 29 maggio concerti, dj-set e sessioni live con artisti d'eccezione all'area Bunker in Barriera di Milano

Parte oggi la quinta edizione del Jazz is Dead Festival

È arrivata la settimana della quinta edizione di Jazz is Dead festival! Venerdì 27, sabato 28, domenica 29 maggio sono le date della manifestazione torinese dedicata alla ricerca musicale tra avanguardia, sperimentazione, suoni contemporanei e ritmi futuristici. Tre giorni giorni esperienziali e collettivi, undici live, cinque dj set, sei date uniche in Italia e due produzioni originali.

Jazz is Dead nasce da una riflessione sulla vita e sull'evoluzione del genere jazz. Quest’anno anche il festival è soggetto a trasformazione: un'azione dovuta per liberarsi dalle ultime catene che definiscono generi e tracciano confini. Nel 2022 assistiamo alla generazione di una creatura nuova e in mutazione. Il corvo, guida del festival, muta per la quinta edizione. L’immagine, ideata e realizzata dalla fotografa e artista visiva Irene Gittarelli, mostra infatti un essere ibrido tra animale antropomorfo e uccello, con peli, pelle e piume. Un processo che miscela e si contamina - anche musicalmente, con un programma nuovo, potente e contemporaneo - ma resiste nella sua caratteristica madre: la libertà di espressione. Per rappresentare questa edizione è stata scelta la mano: organo prensile e tattile dell’uomo, strumento per il compimento delle azioni e formato da cinque dita. Cinque come le edizioni del festival.

L’area concerti, nell'area Bunker in Barriera di Milano, è al coperto e dotata di un impianto audio d’eccellenza. I live si terranno anche in caso di pioggia e al fresco in caso di temperature elevate.

Le porte si apriranno venerdì 27 maggio alle 18 e chiuderanno domenica 29 maggio dopo la mezzanotte, con i seguenti orari: venerdì 27 ore 18 - 04, sabato 28 ore 16 - 04, domenica 28 ore 16 - 01. 

Durante il festival sarà possibile visitare l’esposizione fotografica curata dal Collettivo Fotografi Jazz Torino (CFJTo) "404 - Jazz Not Found". La fotografia jazz è morta? Forse no. Può essere rielaborata e presentata con un approccio corale e collettivo che miri a convergere in strutture emozionali simili a installazioni. Il mondo del jazz con un approccio anarchico e istintivo allo scatto. Uno sguardo nella visione autoriale di ogni fotografo del Collettivo, dal sottopalco al backstage, che trasuda passione per il ritmo, per i contrasti forti e per l’improvvisazione, il tutto in formato manifesto dalle dimensioni pubblicitarie a impacchettare le aree esterne del festival, regalando un inedito percorso di visita. CFJTo sono: Marco Alessi, Antonio Baiano, Stefano Barni, Ferdinando Caretto, Mamo Delpero e Carlo Mogavero.

Per info e programma: www.jazzisdeadfestival.it 

 

comunicato stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium