/ Cronaca

Cronaca | 30 ottobre 2022, 19:30

Studentessa violentata, indagini in corso: sopralluogo nel garage della residenza universitaria

La Squadra Mobile ha acquisito i filmati di videosorveglianza utili a rintracciare l’aggressore, svanito nel nulla. Gli studenti e la classe politica all’unisono: “C’è un violento a piede libero, va fermato”

Studentessa violentata nella sua stanza, proseguono le indagini: sopralluogo nel garage della residenza universitaria

Studentessa violentata nella sua stanza, proseguono le indagini: sopralluogo nel garage della residenza universitaria

Sono ore febbrili a Torino, con le forze dell’ordine che danno la caccia all’aggressore che nella notte appena trascorsa ha stuprato nella sua stanza una studentessa d 23 anni, all’interno della residenza universitaria gestita da Edisu Paolo Borsellino.

E’ unanime infatti il coro della politica e degli studenti, preoccupati per la gravità dell’episodio e per il fatto di avere in città un aggressore a piede libero. Le indagini sono attualmente in corso. 

La Squadra Mobile e il sopralluogo in garage

Poco prima delle 18 infatti, la Squadra Mobile è ritornata nella palazzina dove è avvenuto l’episodio e ha effettuato un sopralluogo all'interno della struttura, concentrandosi sulla zona del garage: si avvalora l'ipotesi che l'aggressore sia entrato (e anche scappato) dalla zona interrata, ma facilmente accessibile. Poi la salita verso la stanza al nono piano della palazzina A3, forse utilizzando un'ascensore, di certo non venendo notato dalla sicurezza. Gli inquirenti hanno inoltre acquisito i filmati delle telecamere, che potrebbero aiutarli a risalire allo stupratore in fuga.

E proprio questo dettaglio apre un punto interrogativo all’interno di questa orribile storia: come faceva l’aggressore a conoscere così bene gli accessi di una palazzina sorvegliata da telecamere e presidiata 24 ore su 24? Ecco perché chi vive nella palazzina, gli studenti, ha subito pensato che l’aggressore potesse addirittura essere uno di loro. Ipotesi tramontata dopo aver visionato le telecamere di videosorveglianza: l’uomo che ha violentato la 23enne è però arrivato da fuori, indossando una felpa bianca

Andrea Parisotto - Cinzia Gatti

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium