/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 18 marzo 2023, 07:40

Frena il mercato immobiliare, ma Torino va in controtendenza e cresce la voglia di casa

Sotto la Mole crescono le compravendite nell'ultimo trimestre del 2022: +1,3%. I dati di un interessante studio di Abitate Co.

casa - foto d'archivio

Frena il mercato immobiliare, ma a Torino la voglia di casa va in controtendenza

Dopo l’aumento (+1,6%) del terzo trimestre 2022, l’attesa inversione di tendenza del mercato residenziale è arrivata nel quarto trimestre dello scorso anno. Infatti, a livello nazionale il mercato immobiliare residenziale inverte il segno e registra una diminuzione del -2,1% rispetto allo stesso trimestre del 2021, con 208.371 transazioni. Se si considera tutto il 2022, resta comunque il segno positivo, con 784.486 compravendite di abitazioni, in crescita del +4,8% rispetto al 2021. 

Numeri in calo nel confronto con il 2021

Secondo l’analisi di Abitare Co. –società di intermediazione e servizi immobiliari specializzata– sulla base dei dati dell’Osservatorio sul Mercato Immobiliare (OMI) dell’Agenzia delle Entrate, nel quarto trimestre a soffrire maggiormente sono i comuni minori i (-2,6%) rispetto ai capoluoghi (-0,9%). A livello territoriale, l’unico incremento si registra nelle Isole (+5,1%) mentre l’andamento è sostanzialmente stabile al Sud (-0,2%). Le compravendite calano invece in tutte le altre aree: a Nord-Est -5,1%; al Centro -3,8%; a Nord Ovest -1,8%. 

A Torino crescono le compravendite

Cosa accade nelle principali città italiane? Anche a livello territoriale nel quarto trimestre 2022 in molti capoluoghi si registra un’inversione di tendenza. Il calo maggiore rispetto allo stesso periodo dello scorso anno si registra a Bologna (1.650 transazioni, -12,6%), seguita da Roma (10.305 transazioni, -6,1%) e Milano (7.180 transazioni, -4,6%). Stabile Genova (2.328 transazioni, -0,1%). La città più vivace si conferma Palermo (1.777 transazioni, +9,2%). Le compravendite crescono, seppur in modo più contenuto, anche a Torino (4.348 transazioni, +1,3%), Napoli (2.205 transazioni, +0,6%) e Firenze (1.432 transazioni, +1,9%).

Un aumento di quasi il 6% nel 2022

Come accaduto a livello nazionale, se si considera tutto il 2022 le variazioni percentuali sono tutte positive rispetto al 2021 in tutte le città, ma con valori differenti. Nell’ordine troviamo: Palermo (+11,3%) con 6.785 compravendite, Milano (+6,1%) e 28.595 compravendite, Torino (+5,9%) e 16.125 transazioni, Bologna (+3,4%) e 6.787 transazioni, Genova e Roma (entrambe +3%) e rispettivamente 9.182 e 40.064 transazioni, Napoli (+2,6%) e 8.314 transazioni e infine Firenze (+2,1%) con 5.551 compravendite.

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium