/ Attualità

Attualità | 21 marzo 2023, 19:20

Nuovi giovani e riconferme: ecco la Pro loco che animerà Bricherasio nei prossimi anni

Alberto Godino è stato nuovamente eletto presidente ma ci sono alcune novità nelle fila dei consiglieri e dei revisori dei conti

Alberto Godino durante le votazioni per il rinnovo del direttivo

Alberto Godino durante le votazioni per il rinnovo del direttivo

Prima seduta nel nuovo direttivo della Pro loco di Bricherasio che ha riconfermato Alberto Godino come presidente e che segna l’ingresso di nuovi giovani consiglieri. Lunedì 13 marzo sono state elette le cariche tra cui ci sono altre riconferme, oltre quella di Godino: Martina Felizia sarà ancora la segretaria e Maura Colmo la cassiera. Nuovi invece i vicepresidenti, carica affidata a Patrick Aglì e a Davide Bernardi che prende così il posto dello zio – Severino Morero – scomparso a dicembre. Nel collegio dei revisori dei conti è stato riconfermato Roberto Faggio a cui si aggiungono Dario Vaglienti e Daniele Mourglia, trentasettenne, alla sua prima carica in Pro loco. “Oltre a lui sono entrati in Pro loco anche due consiglieri ancora più giovani: la ventiseienne Sonia Castagno e il ventiquattrenne Fabio Caffaratti che da tre anni lavorano con noi come volontari” annuncia Godino.

Così Mourglia spiega le ragioni che l’hanno spinto ad entrare in Pro loco: “Verso i 18 anni ero già stato volontario ma mai avevo pensato di assumere una carica. Poi mi sono riavvicinato all’associazione collaborando, lo scorso anno, come volontario e sono stato contagiato dalla voglia di fare e dall’entusiasmo di vedere giovani entusiasti di costruire qualcosa assieme”.

Assieme ai nuovi entrati ci saranno i consiglieri riconfermati e che da anni lavorano per l’associazione: Elsa Bernardi, Aldo Morina, Livio Aglì, Piero Bernadi, Marco Bernardi, Gabriella Blanc, Luciano Cavallero, Flavio Bonansea, Sergio Morero, Carlo Morero, Stefano Gosso, Liliana Falco e Mario Vottero.

Il nuovo direttivo dovrà impegnarsi a rimanere al passo con i tempi: “Siamo sempre predisposti a migliorare, mantenendo però la tradizione anche per gratitudine al pubblico che ha seguito in tutti questi anni le manifestazioni dell’associazione” afferma Godino. Nuove sfide attendono la Pro loco: “Dopo il periodo più difficile della pandemia, ora la gente ha sempre più voglia di partecipare ad eventi pubblici. Emblematico ciò che è successo a febbraio con ‘Ël disné dël crin’ per cui siamo passati dall’ottantina di commensali del passato a centottanta”. Godino assicura che l’associazione rimarrà sensibile anche alle esigenze dei più giovani: “Intercettare il loro gusto con le nostre feste ha fatto sì che alcuni di loro entrassero nel direttivo e ha permesso di coinvolgerne altri come volontari spiega –. Questo rappresenta anche una delle maggiori soddisfazioni del mio scorso mandato”.

Elisa Rollino

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium