/ Politica

Politica | 13 giugno 2023, 09:50

Morte Berlusconi, Lo Russo: "Credibilità Forza Italia era su di lui. Bisogna capire dove andranno voti e politici"

Il sindaco ai microfoni di Radio Jukebox: "Ora si apre una nuova fase per gli azzurri"

Silvio Berlusconi circondato dai microfoni

Anche il sindaco Stefano Lo Russo si interroga sul futuro di Forza Italia, senza Berlusconi

Quale sarà il futuro di Forza Italia dopo la morte di Silvio Berlusconi? È questa la domanda che circola da ieri mattina nel mondo politico, dopo la dipartita del Cavaliere al San Raffaele di Milano. Una questione su cui è intervenuto questa mattina anche il sindaco di Torino Stefano Lo Russo ai microfoni di Radio Jukebox. "È venuta a mancare - ha osservato il primo cittadino - una delle figure più carismatiche e controverse degli ultimi 30 anni d'Italia. Assoluto protagonista del mondo imprenditoriale, politico e sportivo. Io l'ho sempre avversato dal punto di vista politico, ma ne ho sempre avuto grande rispetto".

"Bisognerà capire se e come Forza Italia continuerà" 

"È innegabile - ha aggiunto - che con la sua morte ora si apre una nuova fase, ma è difficile prevedere cosa succederà". "Berlusconi - ha proseguito il primo cittadino - aveva un patrimonio elettorale di credibilità che era molto personale, più su che sul partito che era conformato sulla figura del leader. Si tratterà di capire se Forza Italia continuerà e in che forma e se non continuerà cosa succederà al gruppo dirigente". "FI esprime sia sindaci, consiglieri comunali che governatori di Regione. Bisogna capire cosa succederà a quel milione di voti che hanno mantenuto fedeltà al progetto azzurro", ha concluso Lo Russo. 

Cinzia Gatti

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium