/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 28 novembre 2023, 13:12

La rabbia dei taxisti torinesi scende in piazza a Roma: "Basta multinazionali, vogliamo lavorare"

Numerosa e rumorosa la delegazione arrivata nella capitale dalla città della Mole: "Dobbiamo difendere la categoria da tutti gli attacchi"

protesta taxisti

La rabbia dei taxisti torinesi scende in piazza a Roma: "Basta multinazionali, vogliamo lavorare"

Una nutrita e rumorosa delegazione di taxisti torinesi è presente dalla mattina di oggi, martedì 28 novembre, al sit in di protesta dei taxisti sotto la sede dell’Agcom, in piazza Verdi a Roma.

"Abbiamo da sempre espresso le nostre forti contrarietà alle posizioni di quella che dovrebbe essere il garante della concorrenza ma di fatto è diventato un ente al servizio delle multinazionali con il chiaro intento di destrutturare il settore", dichiarano i manifestanti. "Resterà famoso alle cronache il sit in che organizzammo, sempre a piazza Verdi, all’indomani dell’intervento come “amicus curiae” dell’Agicom a sostegno della multinazionale Uber durante uno dei processi che intentammo contro la stessa".

"Daremo SEMPRE il nostro contributo a tutte quelle iniziative Unitarie tese al bene e alla difesa della categoria di cui facciamo parte senza strumentalizzazioni, personalismi e bandiere al seguito", hanno concluso gli esponenti alle sigle Ugl-taxi, Uritaxi, Uti, Federtaxi-Cisal, Ass. Tutela Legale Taxi, Ati-taxi.

m.d.m.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium