/ Sanità

Sanità | 18 giugno 2024, 11:21

Al Mauriziano arriva una seconda sala di elettrofisiologia: "Così ridurremo le liste d'attesa per pazienti con aritmia"

Il reparto di Cardiologia, diretto da Giuseppe Musumeci, è prima in Italia tra gli ospedali pubblici per numero di procedure di ablazione transcatetere

Al Mauriziano arriva una seconda sala di elettrofisiologia: "Così ridurremo le liste d'attesa per pazienti con aritmia"

Nei giorni scorsi la Cardiologia dell’ospedale Mauriziano di Torino  (diretta dal dottor Giuseppe Musumeci) è stata dotata di una seconda sala di elettrofisiologia.

La struttura di elettrofisiologia dell'ospedale Mauriziano (diretta dal dottor Stefano Grossi), attiva nell’ambito della cardiologia, è la prima in Piemonte e la prima in Italia tra gli ospedali pubblici per numero di procedure di ablazione transcatetere.

Le patologie aritmiche, prima tra tutte la fibrillazione atriale, sono in continuo aumento nella popolazione. Parallelamente è in crescita il fabbisogno di procedure di ablazione, che rappresenta in molti casi la strategia terapeutica più efficace.
Per far fronte all’elevato afflusso di pazienti afferenti da tutta Italia, l’Azienda ospedaliera Ordine Mauriziano di Torino (diretta dal neo commissario dottor Roberto D'Angelo) ha  fatto un investimento di circa un milione di euro per allestire una seconda sala operatoria da affiancare a quella già precedentemente attiva.

La nuova struttura è  dotata di tutti i dispositivi  che  la tecnologia attualmente mette a disposizione per il trattamento ablativo delle aritmie ed anche per l’impianto di pace maker e defibrillatori.

Essa consentirà di potenziare notevolmente le attività dell’elettrofisiologia  dell’ospedale Mauriziano, riducendo sensibilmente le liste di attesa per i pazienti affetti da patologie aritmiche.

Comunicato Stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium