/ Il Punto di Beppe Gandolfo

Il Punto di Beppe Gandolfo | 24 giugno 2024, 07:00

Compiti delle vacanze, utili o tortura?

"E' finita la scuola, e puntuale arriva il tormentone "compiti delle vacanze". E' giusto darli? E' meglio lasciare i ragazzi per tre mesi liberi di giocare, divertirsi, riposarsi, annoiarsi?  Così com'è la situazione è sbagliata"

Beppe Gandolfo affronta il tema dei compiti per le vacanze per gli studenti

Beppe Gandolfo affronta il tema dei compiti per le vacanze per gli studenti

Ecco, ci risiamo. E' finita la scuola, e puntuale arriva il tormentone "compiti delle vacanze". E' giusto darli? E' meglio lasciare i ragazzi per tre mesi liberi di giocare, divertirsi, riposarsi, annoiarsi?  Così com'è la situazione è sbagliata.

Non è questione di quantità di compiti, ma di qualità. Una scuola che funziona deve appassionare gli studenti e quindi dovrebbe indurre i ragazzi - quando non si hanno obblighi di frequenza, di interrogazioni, di compiti in classe - a cimentarsi in un lavoro che appassioni, che interessi, che coinvolga. Che ne so.. a mo' di esempio dico: perché non invitarli a realizzare reportage sui luoghi di vacanza, con fotografie, filmati, schede, interviste, ovviamente utilizzando i dispositivi elettronici, che tanto amano. Insomma incuriosire i ragazzi alla scoperta, alla conoscenza di usi, luoghi, costumi, abitudini alimentari dei territori che si frequentano nei luoghi estivi. Per chi (purtroppo) rimane a casa, gli stimoli possono essere altrettanto forti: scopri il tuo quartiere, o paese - storia, origine del nome, edifici particolari - e chi più ne ha, più ne metta. 

Se tutto passa attraverso l'obbligo e la costrizione, il risultato è vano, inutile, e sovente controproducente. Se invece l'apprendimento è una sfida, un gioco, un divertimento – proprio perché si è in vacanza - i risultati saranno garantiti.

O forse mi sbaglio. 

D’ altronde sono boomer e la mia scuola è quella del secolo scorso.

Beppe gandolfo

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium