/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | 23 aprile 2019, 12:40

Vigone, parte il cantiere per la nuova ala della scuola: sarà antisismica e certificata Itaca

In programma visite al cantiere e corsi formativi per professionisti, imprese e amministratori locali

Vigone, parte il cantiere per la nuova ala della scuola: sarà antisismica e certificata Itaca

È partito il cantiere della nuova ala della scuola media di Vigone. La realizzazione è possibile grazie ai fondi europei del progetto Interreg Alcotra "A2E Alpi Efficienza energetica", che vede il Comune tra i partner assieme a Regione Piemonte, iiSBE, Studio TauTemi, Uncem. Sarà un "cantiere-scuola" quello nel plesso del Comune guidato da Claudio Restagno. Guido Geuna l'architetto progettista, assieme all'Ufficio tecnico del Comune con il geometra Mauro Druetta, secondo le indicazioni del Protocollo Itaca e dunque di Andrea Moro, Claudio Capitano ed Elena Bazzan di iiSBE. Un cantiere dove i partner italiani e francesi di A2E porteranno già nel mese di giugno progettisti, Amministratori locali, imprese e artigiani della filiera dell'edilizia.

Il nuovo edificio, in cemento, vetro e legno, ospiterà la mensa della scuola. 356mila euro il contributo ottenuto dal Comune grazie al progetto comunitario. La nuova ala della scuola in via Don Milani sarà certificata Itaca, protocollo per gli edifici pubblici nato in Piemonte e diffuso in tutt'Italia che sancisce l'altissima efficienza e funzionalità degli immobili. Sarà antisismica e con impianti all'avanguardia, progettati da Marcello Prina, ingegnere. E grazie ad A2E diventerà un modello per molti altri interventi su scuole e palazzi pubblici nei Comuni piemontesi. A coordinare il progetto per la Regione vi sono i dirigenti e funzionari dell'edilizia scolastica e dell'edilizia convenzionata: fondamentale portare nelle scuole e negli immobili delle Atc alta efficienza energetica e standard di benessere elevati. 

A2E, nato dalla filiera di cooperazione Italia-Francia Interreg Alcotra, ha permesso ai partner del progetto di visitare numerosi cantieri ed edifici realizzati in Francia e in Lussemburgo. Ora anche Vigone diventerà punto di incontro tra progettisti, imprese, Amministratori, per una serie di visite organizzate da A2E e anche per dei corsi formativi che partiranno in autunno, dopo un tour primaverile di incontri, nel Torinese e nel Cuneese, attorno alle grandi novità per l'edilizia green e smart, a partire dall'obbligo di costruire Nzeb, near zero energy building, dai "criteri minimi" 
(cam) per gli appalti sino alla necessità di usare materiali efficienti e locali, come anche il legno di castagno per immobili sostenibili e intelligenti, nei quali l'energia consumata diventa sempre meno.

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium