/ Cultura e spettacoli

Cultura e spettacoli | 10 luglio 2019, 13:15

Dalla Galleria di Banksy a Betlemme 3 artisti a Paratissima 2019

Il progetto vuole promuovere la diffusione di energia rinnovabile nella Municipalità di Betlemme, attraverso l'installazione di pannelli solari, start up, attività di sensibilizzazione

Dalla Galleria di Banksy a Betlemme 3 artisti a Paratissima 2019

Dalla Galleria di Banksy a Betlemme 3 artisti che saranno in mostra a Paratissima 2019, in programma nel capoluogo piemontese dal 30 ottobre al 3 novembre. È questo l'ultimo atto dell'accordo di cooperazione siglato nel 2015 dalla Città di Torino e la Municipalità situata in Cisgiordania, che nel febbraio 2018 si è concretizzato nel NUR (New Urban Resources). Il progetto - dal valore economico complessivo di quasi 1 milione e 900 mila euro - vuole promuovere la diffusione di energia rinnovabile nella Municipalità di Betlemme, attraverso l'installazione di pannelli solari, start up, attività di sensibilizzazione...

Ad aprile 2018 il sindaco palestinese Anton Salman ha espresso il desiderio di ampliare i confini dell'iniziativa, realizzando un "gemellaggio culturale". Da qui il concorso di arti visive "Let it light!" (E luce sia) lanciato a marzo 2019 nelle Città della Cisgiordania, dedicato a giovani artisti under 35.

Su 63 che hanno risposto, sono state selezionate 21 opere esposte per un mese nel Museo di Banksy "Walled Off Hotel Gallery". Tra questi lavori il pubblico e una giuria, di cui faceva parte anche il direttore artistico di Paratissima Francesca Canfora, ha scelto i primi tre classificati. Ahmed Yasmin ("It will light") Nour Jabareen ("A man's left over it's a treasure for another man) e Yazan Abusalamah ("The cycle") riceveranno un premio in denaro e avranno la possibilità di essere a Torino per Paratissima (30 ottobre - 3 novembre).

Per l'assessore comunale alla Cooperazione Internazionale Marco Giusta "questo progetto dimostra che le ali della creatività permettono di scavalcare i muri". "Si parla di energia e anche l'arte è energia che smuove le coscienze - aggiunge l'assessora alla Cultura Francesca Leon -, che amplia la nostra capacità di comprensione, per questo l'elemento culturale nei progetti di cooperazione internazionale è per noi strategico".

Cinzia Gatti

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium