/ Attualità

Attualità | 20 settembre 2019, 10:42

Torino più bella a colpi di pedale, ma senza fare fatica: arrivano i risciò di Bici-t [VIDEO]

Parte il servizio turistico sostenibile che offre tre percorsi di visita e con due punti di partenza sotto la Mole e in piazza Carignano

Torino più bella a colpi di pedale, ma senza fare fatica: arrivano i risciò di Bici-t [VIDEO]

Scoprire Torino a colpi di pedale ma stando comodamente seduti e senza fare fatica. Anche a Torino arriva il servizio turistico che propone il risciò come mezzo di trasporto per chi vuole osservare la città da un punto di vista diverso e insolito.

Si chiama Bici-t, una proposta turistica sostenibile che abbina alla visita anche l'audio guida per cui sale a bordo. Due i punti di stazionamento: piazza Carignano e la Mole. I mezzi a disposizione sono sei, ma soltanto tre per volta saranno in azione. Mentre i percorsi sono tre, al costo di 40 euro per un'ora e 60 per un'ora e mezzo. I posti sono adatti per due adulti, magari accompagnati da un bambino. Il guidatore di Bici-t trasporterà gli utenti con l'ausilio della pedalata assistita. Per loro, oltre ai controviali o alle strade che ne sono sprovvisti, c'è spazio anche nelle aree pedonali o sulle ciclabili, dove la larghezza lo consente.

Si potrà scegliere tra "Il centro di Torino" (partenza dalla Mole Antonelliana, 1 ora, 40 euro), "Il centro di Torino e il Parco del Valentino" (partenza dalla Mole Antonelliana, 1 ora e 30 minuti, 60 euro) e "Il centro di Torino e il quadrilatero romano" (partenza da Piazza Carignano,  1 ora e 30 minuti, 60 euro). Dal venerdì al lunedì, ma non è escluso che si possa estendere i giorni di servizio.

I tour possono essere prenotati inviando una mail a info@bici-t.it. Maggiori informazioni sul sito di Bici-T e in questi primi due giorni ci sarà un'offerta speciale: sabato 21 e domenica 22 settembre, Bici-t proporrà i tour scontati del 50%, rispettivamente a 20 euro il tour da un’ora e 30 euro il tour da 1 ora e mezza. 

Bici-t e una società nata a Torino dall’idea di quattro attivisti della mobilità sostenibile (Giuseppe Piras, Elisa Gallo, Vittorio Bianco e Diego Enrico Panzetta) e si è aggiudicata tre delle licenze previste dal “Regolamento per il servizio di trasporto di persone effettuato con velocipedi” dalla Città di Torino approvato l’8 ottobre del 2018 e messe a bando.

Ma i tricicli si candidano anche a mezzo di comunicazione, visto che insieme ai turisti possono trasportare campagne pubblicitarie sulla livrea, oppure noleggiati per eventi ad hoc. 

Sempre domenica, clima permettendo, in piazza San Carlo alle 16, si terrà la Fancy women bike pride.

 

Massimiliano Sciullo

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium