/ Attualità

Attualità | 01 novembre 2019, 10:35

Sicurezza e viabilità attorno alla Gran Madre: “Zona 30 e più illuminazione"

Tra le richieste avanzate al Comune dalla Circoscrizione 8, il rialzo dell’attraversamento pedonale sulla piazza e nella vie Lanfranchi e Villa della Regina

Sicurezza e viabilità attorno alla Gran Madre: “Zona 30 e più illuminazione"

Migliorare la viabilità attorno a una delle piazze “auliche” di Torino, favorendo l’afflusso di turisti e garantendo la sicurezza dei pedoni che quotidianamente vi transitano. È questa la richiesta avanzata dal consigliere Massimo Giaretto della Circoscrizione 8 in merito alla congestione del traffico che interessa ogni giorno la Gran Madre. La proposta è di istituire una zona 30 con relativa messa in sicurezza dell’attraversamento pedonale (eventualmente rialzato, come un dissuasore) sulla piazza stessa e sulle via Lanfranchi e Villa della Regina.

“Dopo la pedonalizzazione di via Monferrato – sottolinea Giaretto – è giusto che questo luogo sia accessibile con facilità, anche per ammirarne la bellezza sottratta al traffico urbano. Il flusso di gente è sempre molto alto, in particolare nei giorni di mercato. Quando, invece, il passaggio veicolare diminuisce, capita spesso di veder sfrecciare macchine a tutta velocità, tra l’altro lungo un tratto dove l’illuminazione è molto scarsa. Chiediamo quindi una maggior cura della sicurezza, anche sostituendo l’attuale impianto con lampadine a led”.

La piazza, inoltre, in assenza del mercato, è soggetta al parcheggio “selvaggio” degli automobilisti, specie nelle sere del fine settimana. Qui la circoscrizione, come spiega il vicepresidente Massimiliano Miano, è in attesa del via libera da parte del verde pubblico per posizionare delle transenne che diano più ordine alla linea dei posteggi.

Intanto, nei giorni scorsi, è partita proprio dalla Gran Madre la manutenzione ordinaria e straordinaria di tutte le panchine della Circoscrizione 8, mentre nel mese di novembre sono in programma diverse commissioni con Iren per individuare tutti i punti strategici sul territorio per il posizionamento dei led.

Manuela Marascio

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium