/ Cronaca

Cronaca | 24 febbraio 2020, 10:59

Coronavirus, il direttore generale della Sanità francese: "Ogni persona che torna dall'Italia deve essere considerata sospetta"

Salomon: "Livello massimo di attenzione su chi presenta anche solo leggeri sintomi. Ma sappiamo che molto probabilmente dei casi si verificheranno a breve anche in Francia"

Coronavirus, il direttore generale della Sanità francese: "Ogni persona che torna dall'Italia deve essere considerata sospetta"

"La situazione in Italia è preoccupante. Dei casi sono probabili in Francia per la nostra vicinanza, ma l'obiettivo resta una rapida individuazione dei casi". Lo ha detto questa mattina, ai microfoni di radio France Info, il direttore generale della Sanità transalpino, Jerome Salomon, per il quale "chiudere le frontiere non serve a niente, ma ogni persona che torna dall'Italia e in particolare da Piemonte, Lombardia e Veneto con dei sintomi, deve essere considerata sospetta".

Rassicurazioni, quindi, arrivano dal direttore della sanità francese che, seppur molto cauto sulla situazione ai confini con l’Italia, ha confermato: "Quello che è importante è individuare rapidamente ogni persona contagiosa. E' per questo che nelle prossime ore avremo senza dubbio dei casi, il numero delle persone in corso di esame deve aumentare".

redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium