/ Attualità

Attualità | 25 ottobre 2019, 16:25

Torino City Lab compie un anno: i risultati ottenuti dall'iniziativa promossa dal Comune

Tra sperimentazioni, progetti e nuove sfide urbane, i risultati e gli obiettivi futuri di Torino City Lab sono stati approfonditi presso Open Incet

Torino City Lab compie un anno: i risultati ottenuti dall'iniziativa promossa dal Comune

Compie un anno Torino City Lab (TCL), l’iniziativa promossa dal Comune di Torino e sostenuta da un ampio partenariato locale multi-attore volta a supportare le imprese in attività di co-sviluppo e testing di soluzioni innovative di frontiera in condizioni reali sul territorio cittadino in risposta a sfide urbane. Oggi l’Open Incet ha ospitato l’incontro per approfondire i risultati e gli obiettivi futuri.

Nel corso della mattina la Città ha presentato la nuova categoria di partner - “Venture Capital/Acceleratori” - con l’obiettivo di creare canali di accesso al credito per le imprese sperimentatrici. L’evento di Torino City Lab è stato inoltre la cornice per il lancio di due call promosse dall’ European Space Agency (ESA) e dall’Agenzia Spaziale Italiana (ASI), per lo sviluppo e l’implementazione di soluzioni e servizi innovativi di applicazioni e servizi spaziali nel contesto del 5G rivolta ad aziende che vogliano sperimentare sul tema del Cultural Heritage o nell’ambito del Law enforcement and emergency response.

A seguire tutti i partner coinvolti e le aziende proponenti hanno consolidato le basi delle loro forme di collaborazione, discutendo del futuro dell’iniziativa e della visione strategica 2020, individuando i temi di sviluppo e le modalità per rendere l’iniziativa un brand dell’ecosistema torinese dell’innovazione su scala nazionale e internazionale. e nel contempo una piattaforma territoriale, esaminando delle nuove sfide su cui puntare nel prossimo futuro come il 5G, l’intelligenza artificiale e robotica e degli ambiti tecnologici/i servizi da implementare tra cui i servizi urbani collaborativi, la mobilità autonoma e connessa e l’aerospazio.

“A un anno dal lancio del progetto Torino City Lab possiamo sicuramente dire che cresciamo come ecosistema insieme alle realtà del territorio, al know-how della nostra città, da sempre forte e ricco di esperienza in settori altamente innovativi. – Ha sottolineato l’Assessore all’Innovazione Marco Pironti. L'evento "Torino City Lab: un anno dopo" vuole essere un momento di restituzione e confronto con i partner nonché un momento di lancio delle nuove opportunità, tra cui l'annuncio della nuova categoria di partner di Torino City Lab, i Venture Capital, probabilmente l'ultimo tassello mancante al sistema di partnership di Torino City Lab.

Oggi è stata inoltre lanciata una call for testing sul 5G promossa dalla European Space Agency, un progetto in cui crediamo molto, anche per mettere in evidenza l’industria aerospaziale, fiore all’occhiello della nostra città. Torino si riconferma territorio ideale per lo sviluppo, il testing e la creazione di nuovi servizi che sfruttano le tecnologie dello spazio per portare ricadute positive ai cittadini ed agli operatori in settori quali sicurezza, patrimonio artistico e mobilità."

TCL si basa su una piattaforma online di candidatura “libera” sempre aperta (in italiano e in inglese) sul sito www.torinocitylab.it in cui le imprese possono sottoporre i loro progetti, che vengono poi valutati da una commissione tecnica costituita da referenti dell’innovazione interni al Comune e da rappresentanti dei partner.

Durante l’incontro è stato presentato un contributo video della Ministra Paola Pisano che ha raccontato come Torino City Lab sia diventato una realtà importante grazie alle sinergie dei tanti attori del territorio.

Ad oggi il partenariato TCL è formato da circa 40 partner, variamente impegnati sulle sperimentazioni e nei Laboratori tematici: 17 partner industriali ed utilities, 20 partner nell’ambito ricerca e innovazione e 3 partner internazionali. All’evento annuale di

Nel primo anno di attività sono pervenute 32 candidature attraverso la candidatura libera. 18 sono state ammesse e 6 sono in fase di istruttoria. Il focus predominante delle sperimentazioni è sui temi mobilità, droni e soluzioni IOT/ICT/Data analysis.

TCL è anche “Call for Challenge” collegate a specifiche sfide urbane, aperte con cadenza periodica e con condizioni variabili, “laboratori tematici” della durata massima di 24 mesi. Ad oggi sono attivi 3 laboratori: il Laboratorio Internet of Things (Lab Iot); il Laboratorio Sharing & Circular economy (Lab AxTO) e l’Edulab.

Laboratorio IOT/IOD: laboratorio di innovazione per testare in condizioni reali soluzioni innovative abilitate dall’Internet delle cose (IoT) in tutti gli ambiti della Smart City: dalla mobilità alla sicurezza, dall’ambiente all’energia, dal turismo ai servizi al cittadino. Una decina di imprese sono state ammesse alla fase di sperimentazione e sono impegnate a progettare e realizzare le attività insieme all’amministrazione.

Laboratorio Sharing&Circular economy: si inserisce nell’ambito del Progetto AxTO - Azione 3.02 “Innovazione in periferia” - Sotto-azione “Living Lab”, con l’obiettivo di supportare il co.sviluppo e il testing di sperimentazioni in grado di favorire la valorizzazione degli scambi sociali, incentivare il riuso di beni, risorse e, nel contempo, sviluppare forme sostenibili di consumo e organizzazione dei servizi di prossimità su scala di quartiere. Le otto sperimentazioni ammesse a un contributo di 15mila euro sono attualmente in fase di conclusione delle loro attività.

Laboratorio Eulab: nasce nel quadro del progetto europeo LEA (Learning Technologies Accelerator - di cui la Città di Torino è partner, e prevede lo sviluppo di uno spazio dedicato all’innovazione nel campo educativo, per consentire il testing di soluzioni per la didattica e per gli ambienti di apprendimento. In quest’ottica, grazie all’iniziativa ”Scuola Centro Civico” che l’Area Servizi Educativi della Città di Torino sta allestendo presso il complesso di via Bardonecchia 34, le proposte didattiche saranno sperimentate in un ambiente pensato e attrezzato per ospitare le innovazioni.

Nell’ambito della “Call for Challenge” sono pervenute 8 proposte di sperimentazione, attualmente in fase di valutazione.

Aree di sperimentazione

Doralab

Fra le aree di sperimentazione si segnala in particolare Doralab. Il 16 luglio 2019 è stata inaugurata l’area di testing dedicata alla tecnologia dei droni DORALab, la prima area di test realizzata in ambio urbano in Italia, grazie alla collaborazione e all'accordo attuativo con ENAC. DORALab ha lo scopo di promuovere la ricerca e l’innovazione nel campo dei velivoli a pilotaggio remoto e lo sviluppo di un settore strategico per il sistema economico del territorio torinese. I droni verranno testati in settori diversi all'interno del Parco e, una volta valutata la loro sicurezza e affidabilità, saranno implementati gradualmente nelle aree della città in cui i nuovi servizi verranno erogati con l’autorizzazione dell'ENAC. Le imprese possono sottoporre il loro progetto di sperimentazione - grazie a una call sempre aperta – nella sezione dedicata sul sito Torino City Lab. Per la gestione del DORALab la Città di Torino ha attivato alcune partnership strategiche. Ad oggi si sono candidati 8 progetti e 5 sono stati ammessi alla sperimentazione.

 

Comunicato Stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium