/ Cronaca

Cronaca | 27 ottobre 2019, 09:00

Inaugurata la nuova sede Aliud in via Sestriere: tensione in Borgo San Paolo tra polizia e antifascisti

L'apertura è stata accolta con rabbia da parte del quartiere, che ha manifestato il proprio dissenso con un corteo arrivato sino alla sede del gruppo di destra

Foto tratta dalla pagina facebook Alud Torino

Foto tratta dalla pagina facebook Alud Torino

Un’inaugurazione in grado di fare rumore, capace di generare polemiche. E’ stata ufficialmente aperta ieri in via Sestriere 9 la nuova sede di Aliud Torino - Spazio identitario. La “casa” della destra identitaria torinese ha aperto i battenti con due conferenze che hanno richiamato in Borgo San Paolo decine di giovani ragazzi.


La presenza del centro sociale di destra non è però andata giù a una parte di quartiere, che ha manifestato tutto il proprio dissenso scendendo in strada e cercando di raggiungere la sede Aliud. Solo l’intervento della polizia ha evitato il peggio. Quel che rimane, soprattutto per i residenti di via Sestriere e vie limitrofe, è un pomeriggio di assoluta tensione, tra cortei antifascisti da una parte, camionette della polizia e sventolio di bandiere dall’altra. Il mattino dopo consegna a Borgo San Paolo una zona imbrattata da scritte sui muri.

“Nonostante la consueta e ridicola manifestazione dei centri sociali, che ha imbrattato il quartiere, non siamo caduti in stupide e ridicole provocazioni” spiegano da Aliud. “Siamo in corteo per le vie di zona San Paolo Antifascista per ribadire che qui non c’è e non ci sarà mai spazio per fascisti, razzisti e sessisti”.

Andrea Pariostto

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium