/ Cronaca

Cronaca | 30 ottobre 2019, 17:53

Concorso truccato all'Università di Torino, sei le persone indagate

Chiusa dalla Procura l'inchiesta per la selezione di un professore associato di Chirurgia estetica

Concorso truccato all'Università di Torino, sei le persone indagate

Un concorso truccato per la scelta del professore associato di Chirurgia estetica, ricostruttiva e plastica all'Università degli studi di Torino. È il caso per il quale la procura di Torino ha iscritto nel registro degli indagati sei persone accusate, a vario titolo, di turbata libertà del procedimento di scelta, atti persecutori e corruzione aggravata in concorso.

Tra gli indagati compaiono i nomi di Stefano Bruschi, primario all'Ospedale San Lazzaro di Torino, professore ordinario e direttore della scuola di specialità; Giovanni Bocchiotti, suo predecessore e ora direttore sanitario di un centro diagnostico del capoluogo, e della figlia di quest'ultimo, Alessandra Maria Bocchiotti, risultata poi vincitrice del concorso nell'aprile scorso. L'inchiesta, condotta dalla polizia giudiziaria (aliquota Polizia di Stato) e coordinata dal sostituto procuratore Roberto Sparagna, è chiusa e negli scorsi giorni sono stati notificati gli avvisi di chiusura dell'indagine.

Secondo quanto emerso dall'inchiesta della procura di Torino, partita dall'esposto di un dirigente medico della Città della Salute, il direttore della scuola di specialità in chirurgia plastica Stefano Bruschi avrebbe predisposto il bando di gara che corrispondeva alle caratteristiche professionali di Alessandra Maria Bocchiotti. La donna, sempre secondo l'accusa, aveva anche partecipato alla selezione dei tre componenti della commissione che avrebbe dovuto valutare i titoli dei candidati.

Bruschi e i tre membri, anche loro indagati, favorivano così la nomina della dottoressa Bocchiotti, stringendo un accordo. Secondo la procura, Bocchiotti padre avrebbe promesso a Bruschi che, una volta in pensione, sarebbe stato chiamato a collaborare col centro diagnostico Cernaia, di cui il primo è direttore sanitario.

Massimo De Marzi

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium