/ Scuola e formazione

Scuola e formazione | 07 marzo 2020, 09:30

Lettere e disegni per "restare vicini alla scuola": l'iniziativa del preside della scuola di Montanaro

Il più giovane dirigente scolastico d'Italia, Matteo Vacca Cavalotto, 32 anni, ha inviato una lettera ai suoi studenti

Il dirigente scolastico Matteo Vacca Cavalotto

Il dirigente scolastico Matteo Vacca Cavalotto

Restare vicini anche quando sembra impossibile. E' la proposta di Matteo Vacca Cavalotto, preside dell'istituto comprensivo di Montanaro. A 32 anni è il più giovane dirigente scolastico d'Italia.

Ieri, venerdì 6 marzo, ha scritto una lettera agli studenti della sua scuola non solo per manifestare la sua presenza in un momento difficile per l'Italia, costretta a chiudere le scuole per combattere la diffusione del coronavirus, ma anche per invitarli a non smettere di smettere di pensare alla scuola.

"Siamo in un momento della storia del nostro Paese molto particolare - scrive -. L’attuale emergenza ci impone di limitare al minimo i contatti, di mantenere le distanze e di prendere tante altre necessarie precauzioni". 

"I collaboratori scolastici - aggiunge - in questi giorni stanno provvedendo a pulire ed igienizzare la scuola in attesa del vostro ritorno. Gli insegnanti vi stanno proponendo in vari modi delle attività da svolgere a casa per esservi e sentirvi vicini".

L'idea del preside non è solo quella di fare i compiti a casa. "In questa situazione un po’ complicata anche io voglio proporvi un’attività particolare che ci consenta di sentirci uniti, nonostante le distanze: Restiamo Vicini- Scrivi alla scuola. Potrete inviare qualunque messaggio, racconto, lettera, disegno. Potrete raccontare le vostre emozioni ed i vostri sentimenti in questo momento così particolare in cui non potete essere a Scuola, non potete vedere alcuni dei vostri amici ed i vostri insegnanti".

I lavori, precisa Matteo Vacca Cavallotto non verranno valutati e non serviranno per partecipare a concorsi. Semplicemente, "pubblicheremo i lavori ricevuti su una sezione apposita del nostro sito scolastico". "È un modo per restare vicini, sperando di tornare presto alla normalità". 

L’indirizzo mail a cui inviare gli elaborati è: restiamovicini@gmail.com. 

a.g.

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium