/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 21 aprile 2020, 07:58

Lisbona de “La Casa Di Carta” guarita dal Covid: il governo spagnolo ha sbagliato

Durante le riprese di una nuova serie tv, Alardea nei paesi baschi da cui l’attrice proviene, aveva accusato i primi sintomi

Lisbona de “La Casa Di Carta” guarita dal Covid: il governo spagnolo ha sbagliato

Uno dei personaggi più amati della fortunata serie tv spagnola di Netflix “La Casa Di Carta” è sicuramente Lisbona, cioè il detective Raquel Murillo. Prima avversaria e poi complice dei ladri con tuta rossa e maschera di Dalì, ha conquistato il cuore di tutti. I fan hanno quindi appreso con grande sgomento che l’attrice Itziar Ituño era risultata positiva al covid 19. Vediamo di caprie che cosa è successo, come è guarita e che cosa ha dichiarato secondo gossiptvmagazine.it

La brutta notizia

Durante le riprese di una nuova serie tv, Alardea nei paesi baschi da cui l’attrice proviene, aveva accusato i primi sintomi. Una volta risultato positivo il tampone, l’attrice è finita in quarantena. Passato ben 8 giorni in ospedale assieme al compagno. Per fortuna, la forma contratta era piuttosto libera ma ciò ha comunque lasciato spazio a riflessioni importanti.

La guarigione

Lisbona de “La Casa Di Carta” è guarita dal covid: dopo due campioni negativi è potuta uscire dall’ospedale e ha raccontato la sua esperienza in un’intervista a radio Ciuidad. L’attrice ha raccontato che questa malattia non è una semplice influenza ma ha sintomi forti come tosse e febbre. Ha dichiarato di avere addirittura perso l’olfatto e gusto per alcuni giorni. La malattia l’ha costretta a una pausa, periodo che ha sfruttato e che le ha dato tempo per riflettere, osservare e soprattutto ascoltare il suo corpo.

Ora che il pericolo è passato, Lisbona racconta come sono andate le cose nella sua città. In tanti hanno perso la vita lontano dei propri cari senza nemmeno avere degna sepoltura. Da tutto ciò quello che si può fare tranne una lezione su come gli esseri umani stanno trattando il pianeta. È diventato evidente che in una società progredita ed evoluta, la salute e il benessere delle persone è una priorità. Bisogna quindi investire su sistemi sanitari in grado di dare risposte anche acquisti eventi purtroppo insospettabili e disastrosi.

Le dichiarazioni contro il governo spagnolo

Dopo la guarigione l’attrice ha avuto però da ridire su come il governo spagnolo ha gestito l’emergenza Corona virus. Le misure di contenimento varate dal governo spagnolo sono arrivate in ritardo. Secondo l’attrice Itziar Ituño, l’emergenza non è stata presa seriamente fin dall’inizio. Le persone e la loro salute non dovrebbero venire in secondo piano rispetto all’economia. Forse complice lo spirito complottista e anti governo del suo personaggio ne “La Casa Di Carta”, la star è convinta che il governo abbia mentito e nascosto la situazione ai cittadini spagnoli.

Ripete che questa non è una normale influenza e che non riguarda solamente gli anziani poiché può colpire persone più giovani, proprio come è capitato a lei. In ospedale con i suoi stessi occhi ha visto l’emergenza da vicino: molti quarantenni e cinquantenni attaccati ai respiratori, non solo over 80. La situazione spaventosa che ha visto proprio con i suoi occhi doveva essere minimizzata ma tutta la popolazione avrebbe dovuto riceverne comunicazione.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium