/ Politica

Politica | 21 aprile 2020, 15:50

Costanzo (M5S): "La sanità piemontese deve essere commissariata"

“Episodi gravi e nessuna risposta al territorio"

Costanzo (M5S): "La sanità piemontese deve essere commissariata"

I dati ci dicono che ad oggi in Piemonte dall'inizio dell'emergenza sono morte più di 2.400 persone per coronavirus. Il Piemonte è la terza regione dopo Lombardia ed Emilia Romagna. Ieri sera un servizio di 'Report' ha mostrato falle nella gestione di ogni tipo. La deputata piemontese del Movimento 5 Stelle Jessica Costanzo commenta: “Con solo 287 posti in terapia intensiva nella regione, il Sisp ha mostrato una totale inefficienza".

"I medici di famiglia hanno mandato molte segnalazioni su sospetti casi Covid senza ricevere risposte. Oltre a loro, anche la sottoscritta, colleghi, consiglieri regionali, sindaci e associazioni con cui mi sono confrontata in questo periodo hanno inviato diverse richieste e segnalazioni alla regione senza ottenere ascolto”.
“Il tutto con conseguenze gravissime - continua la Costanzo - come pazienti rimasti senza tamponi, scarsa assistenza territoriale tramite le Usca, mancanza di dispositivi di protezione individuale idonei per gli operatori sanitari, un piano contro le pandemie completamente disatteso e solo due laboratori per processare tamponi. Gravi gli episodi anche nelle Rsa dove sono morte 172 persone e non abbiamo ancora dati completi”.
La procura di Torino ha aperto un'inchiesta. La richiesta di Jessica Costanzo: “Esigiamo risposte dal presidente della Regione Alberto Cirio. La sanità piemontese deve essere commissariata. A nulla serve chiamare l’ex ministro di Forza Italia Fazio. Occorre commissariare l’Unità di Crisi di concerto con il Governo e con il Ministro della Sanità”.

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium