/ Politica

Politica | 06 luglio 2020, 16:59

Grugliasco, ecco il bilancio per il 2019. Montà: "Possiamo ritenerci soddisfatti"

L'assessore Mortellaro: "In un contesto di grande difficoltà come quello che stiamo attraversando, crediamo che ciascuna istituzione debba fare la sua parte per provare a dare un sostegno alle categorie che hanno maggiormente patito il periodo del look down"

Grugliasco, ecco il bilancio per il 2019. Montà: "Possiamo ritenerci soddisfatti"

In una situazione difficile come quella che stiamo vivendo a causa della crisi sanitaria dovuta alla pandemia da Covid-19 prima, ed economica dopo, Grugliasco si sta facendo trovare pronta. I conti sono in ordine e la gestione ottimale come confermano i dati e le parole del sindaco Roberto Montà e dell’assessore al bilancio Luca Mortellaro.    

"Possiamo ritenerci soddisfatti da quanto emerge dal rendiconto di gestione 2019, dove registriamo che la spesa corrente si è attestata su livelli vicini a quelli dell’esercizio precedente, che lo stock d’indebitamento complessivo è diminuito di oltre un milione di Euro, confermando il trend positivo degli ultimi anni, e che il risultato di amministrazione si chiude con un avanzo di competenza di circa 2,9 milioni di Euro. Questo risultato ci consente, applicando avanzo per oltre un milione di euro, di trovare immediata copertura per progetti importanti come la scuola Baracca e per interventi di manutenzione straordinaria su edifici comunali, le cui fonti di approvvigionamento inizialmente previste, si realizzeranno in esercizi successivi a causa del mutato scenario legato al Covid-19. Per quanto concerne le tempistiche di pagamento ai fornitori, aspetto importante in un periodo di crisi economica, ci attestiamo sui 37 giorni di media, risultato che puntiamo ulteriormente a migliorare, ma che ci posiziona già molto bene, rispetto ai tempi medi di pagamento delle pubbliche amministrazioni".

"In un contesto di grande difficoltà come quello che stiamo attraversando, crediamo che ciascuna istituzione debba fare la sua parte per provare a dare un sostegno alle categorie che hanno maggiormente patito il periodo del look down. È con questo spirito,  seguendo anche le indicazioni forniteci dalle forze politiche di maggioranza attraverso una mozione passata nel precedente consiglio comunale, che abbiamo deciso di intervenire con una variazione al bilancio previsionale 2020, destinando 280.000 euro alla creazione di un fondo che servirà a garantire una riduzione del 25% della tariffa rifiuti per le attività economiche presenti sul nostro territorio, che a causa dell’emergenza sanitaria sono rimaste chiuse per circa tre mesi. 

Un’altra importante novità presente in questa variazione di bilancio, è rappresentata dalla creazione di un fondo che abbiamo chiamato “per lo sviluppo economico”, di iniziali 50.000 euro che saranno destinati per incentivare le imprese che si insediano nel nostro comune e prevedono importanti numeri assunzionali, ad avvalersi della partnership pubblico-privato per la ricerca e la selezione del personale, attraverso la sottoscrizione di un protocollo d’intesa trilaterale fra il nostro ente, l’impresa e l’Agenzia Piemonte Lavoro, che ci consenta di misurare il numero dei neo-assunti residenti a Grugliasco e qualora questo si rilevasse consistente, attribuendo di fatto un valore alla prossimità territoriale della propria forza lavoro, ci permetta di riconoscere un indennizzo simbolico all’impresa, laddove non sia stato possibile intervenire attraverso sgravi fiscali come già avvenuto in passato".

Oltre a quanto riscontrabile in variazione di bilancio, vanno aggiunte le risorse generatesi da alcune economie di spesa, che ci hanno consentito di trovare immediata copertura ad esigenze impellenti sorte a causa dell’emergenza sanitaria:

Voucher centri estivi. Ai normali voucher isee per ridurre le tariffe alle famiglie è stato introdotto un voucher covid 19 pari a 25 euro a settimana per 4 settimane da destinare alle famiglie sulla base di una semplice autocertificazione. Inoltre per mantenere le tariffe dei centri estivi per la fascia 0-6 è stato garantito ai gestori un contrbuto extra per ciascuna settimana in modo che il costo del servizio, pari a 170 euro a settimana, fosse pari a 110 euro a settimana da cui detrarre tutti i voucher. Lo stanziamento complessivo per i centri estivi è pari ad Euro 120 mila.

Esenzione Cosap per attività non inserite nel decreto con fondi commercio (chioschi). Oltre a tutti i dehor già coperti dalle disposizioni statali è stata rioconosciuta una riduzione pari al 25% del canone di occupazione permanente legato ai chioschi, in modo da non gravare con una tassa attività che sono state chiuse per legge. Questo ha comportato uno stanziamento pari ad Euro 15 mila.

Cosap tende

E' stato modificato il regolamento comunale per eliminare definitivamente la tassa sull'ombra, ovvero tende, illuminazione e quant'altro gli esercizi commerciali pagano. Lo stanziamento è pari a circa 10 mila euro.

Riduzione canoni associazioni

Le associazioni sprotive, culturali, ricerativi della città ospitate in locali di proprietà del comune e/o affidati alla Società Le Serre hanno avuto il riconoscimento di una riduzione pari al 25% del canone. Lo Stanziamento è pari a circa 25 mila euro.

Quadro generale

Complessivamente dunque, le risorse messe in campo con fondi propri e funzionali a far fronte almeno in parte all’emergenza Covid-19 ammontano a 500 mila euro.

comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium