/ Viabilità e trasporti

Viabilità e trasporti | 10 luglio 2020, 15:08

Rivoluzione Gtt: in metro e sui bus si paga "contactless" con carta di credito [FOTO E VIDEO]

Oggi il via. Si parte con la metropolitana e con le linee 18, 55, 56 e 68. Lapietra: "Siamo i primi in Italia". Appendino: "Per noi importante rendere attrattivo il trasporto pubblico rispetto all'auto privata"

Rivoluzione Gtt: in metro e sui bus si paga "contactless" con carta di credito [FOTO E VIDEO]

Da oggi, le corse su metro e bus si possono pagare direttamente con la carta di credito. Niente più biglietto cartaceo dunque, né App da scaricare o simili: basta passare la propria carta sull'apposito lettore e il sistema registra il pagamento, aprendoci le porte.

La sperimentazione è già attiva sulla metro, dove c'è almeno uno degli accessi dedicato ai clienti "contactless" in ogni stazione, e in alcune linee di autobus in superficie, in particolare il 18, 55, 56 e 68. "Si tratta dei mezzi più nuovi - spiega la sindaca Chiara Appendino, che ha presentato il progetto alla stazione di piazza XVII Dicembre - poi nei prossimi mesi daremo questa possibilità di pagamento contactless a poco a poco anche agli utenti degli altri mezzi cittadini, estendendolo all'intera rete".

Il nuovo sistema consente di pagare biglietti dei mezzi e ingressi alla metro con tutte le carte di pagamento dei circuiti Mastercard e Visa, carte di credito, prepagate e carte di debito. Il "biglietto" acquistato sarà a tutti gli effetti un ticket ordinario urbano da una corsa del tipo “City 100” al prezzo di 1,70 euro con validità di 100 minuti. Da oggi è inoltre possibile acquistare i biglietti elettronici con PayPal sul sito E-Commerce Gtt. Torino si allinea così agli standard europei.

"In Italia siamo i primi a offrire questo tipo di servizio, tra l'altro interconnesso tra metropolitana e mezzi di superficie - aggiunge l'assessore ai trasporti Maria Lapietra - Questo significa che un cittadino che ha già pagato la corsa in metro con la propria carta di credito e poi entra su un bus entro i 100 minuti previsti, quando ripasserà la sua carta questa avrà registrato il pagamento e non addebiterà una nuova corsa".

"Oggi - conclude ancora Appendino - inauguriamo un servizio tecnologicamente all'avanguardia, che soddisfa le esigenze di mobilità dei torinesi e soprattutto di coloro che raggiungeranno Torino per lavoro, eventi o turismo e potranno comodamente accedere ai nostri servizi di trasporto".

"Con questo progetto - commenta infine l'amministratore delegato di Gtt, Giovanni Foti - proseguiamo la politica di innovazione e sviluppo di nuove tecnologie per facilitare l'acquisto dei biglietti e migliorare la fruizione del servizio di trasporto pubblico e renderlo più attrattivo".

L'intera operazione è stata resa possibile grazie al supporto tecnico di Intesa Sanpaolo, che con Nexi – la paytech leader in Italia nel settore dei pagamenti digitali – si occuperà di gestire il sistema di transazioni.

Daniele Angi

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium