/ Cronaca

Cronaca | 31 luglio 2020, 14:11

Due latitanti in manette, incastrati dopo un normale controllo in strada della Polizia

Uno è stato bloccato nella zona di Piazza della Repubblica, mentre l'altro si aggirava senza documenti in centro città

Due latitanti in manette, incastrati dopo un normale controllo in strada della Polizia

Avevano ancora oltre 5 anni di carcere da scontare, ma erano riusciti a sfuggire alla giustizia. Fino a domenica, quando gli agenti del Commissariato Dora Vanchiglia li hanno fermati per un normale controllo in strada.

I poliziotti li hanno visti parlare a bassa voce in Piazza della Repubblica; i due sono poi entrati nell’interno cortile di uno stabile. Al passaggio della pattuglia di Polizia un altro cittadino marocchino, seduto poco distante sul marciapiede, si alza di scatto e corre all’interno del cortile; gli agenti sentono nitidamente la parola “Polizia” fra le sue frasi in arabo.

Evidentemente stava facendo da palo e la sua intenzione era avvisare il complice. I poliziotti sono riusciti però a bloccare tutti e tre; il primo cittadino marocchino, 39 anni, è stato trovato in possesso di 2 frammenti solidi di hashish, per circa 40 grammi, uno dei quali stava per essere acquistato dall’acquirente italiano. Lui e il complice, di 45 anni, sono stati tratti in arresto per spaccio di sostanze stupefacenti in concorso. Inoltre, il più giovane è risultato colpito da un ordine di cattura europeo emesso nel Novembre 2018, sempre per reati inerenti agli stupefacenti. L’uomo dovrà scontare 1 anno, 7 mesi e 10 giorni di reclusione.

Sono invece 4 anni e 8 giorni quelli che deve ancora scontare un cittadino egiziano di appena vent’anni, controllato nelle vie del centro di Torino: il giovane era sprovvisto dei documenti d’identità ed è stato accompagnato negli uffici del commissariato. Da questi approfondimenti emergono tutti i suoi precedenti, anche da minorenne.

redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium